24 CFU: Cosa, come e perché?

24 CFU/CFA: REQUISITI DI ACCESSO PER:
  • IL CONCORSO
  • IL PRIMO INSERIMENTO IN III FASCIA DELLE GRADUATORIE DI ISTITUTO PER LAUREATI E DIPLOMATI
Cosa sono i 24 CFU?

Sono crediti formativi universitari o accademici che riguardano settori scientifico-disciplinari individuati dal MIUR e che il d.lgs. n. 59/2017 ha stabilito come titoli di accesso ai concorsi docenti, oltre al diploma e/o alla laurea.

Particolare rilevanza assumono in questi giorni in seguito all’emendamento approvato dalla Commissione Istruzione e lavoro che stabilisce la possibilità, non solo per i laureati, ma anche per i diplomati, di inserirsi per la prima volta nella III Fascia delle graduatorie di Istituto in occasione della loro riapertura prevista nel 2020, con validità triennale.

I docenti con diploma, quindi, purché il loro titolo di studio permetta l’accesso ad una delle classi di concorso della tabella B del DPR n. 19 del 2016, hanno l’occasione di essere chiamati dagli Istituti scolastici a effettuare supplenze.

Condizione basilare è il possesso anche dei 24 CFU.

Come acquisirli?

La risposta viene dal Decreto Ministeriale n. 616 del 2017 che dà alle Istituzioni universitarie o accademiche la possibilità di istituire specifici percorsi formativi in base alle classi di concorso o a gruppi di esse, per l’acquisizione delle competenze di base nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, previste come requisiti essenziali.

Tali percorsi consisteranno, nello specifico, in attività formative e relativi esami per un totale di 24 crediti, come richiesto dalla norma.

Considerando la possibilità concessa per l’inserimento in terza fascia e i tempi ristretti, raccomandiamo l’urgenza di iscrizione per l’acquisizione dei 24 CFU richiesti.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...