Covid-19, da oggi 17 regioni in zona gialla, ma in alcune zone scattano le restrizioni. Cosa cambia per la scuola

Fonte: Orizzontescuola.it – 8 febbraio 2021

Da oggi sono 17 le regioni gialle, con l’aggiunta di Sardegna e Trentino. Nei casi più a rischio sono stati emanati provvedimenti restrittivi a livello locale.

Queste le restrizioni:

Umbria: Dall’8 al 21 febbraio entrano in zona rossa l’intera provincia di Perugia e 6 comuni del Ternano;

Toscana: Dall’8 al 15 febbraio entra in zona rossa «l’area di Chiusi»: chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado;

Abruzzo: Didattica a distanza per le scuole superiori in tutta la regione. Sarà rossa l’area di Tocco da Casauria;

Sicilia: Dal 5 febbraio è in zona rossa Tortorici, in provincia di Messina;

Alto Adige: Da lunedì 8 a domenica 28 febbraio sarà in lockdown: chiusi bar, ristoranti e numerosi negozi, ma anche alcuni alberghi. Da lunedì 8 febbraio scatta la didattica a distanza per le scuole medie e per le superiori, da mercoledì 10 febbraio per le scuole elementari.

A partire dall’8 febbraio la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa :

area gialla: Abruzzo, Calabria, Campania, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Trentino, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto,

area arancione: Puglia, Sicilia, Umbria.

area rossa: nessuna Regione

lockdown: Alto Adige (fino al 28 febbraio)

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...