Scuole chiuse: contagi in aumento, si attiva la Dad.

Fonte: orizzontescuola – 10 marzo 2021

In molte regioni le scuole sono chiuse, o meglio le attività didattiche in presenza sono sospese e si procede con le lezioni da remoto. L’ultimo Dpcm ha previsto la sospensione delle attività in presenza in tutte le scuole nelle aree rosse e là dove i contagi sono alti. I presidenti delle regioni possono disporre pertanto misure più restrittive se il quadro epidemiologico risulta grave. La situazione regione per regione.

Questo il quadro regione per regione.

Abruzzo: le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. L’ordinanza regionale è valida fino al 14 marzo.

Basilicata: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Calabria: il Tar ha sospeso l’ordinanza emessa dal presidente ff della Regione Nino Spirlì che sospendeva la didattica in presenza in tutte le scuole (ad eccezione dei nidi nella fascia di età 0-3) con attivazione della Dad.

Campania: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Emilia Romagna: per le superiori fino al 20 marzo lezioni in presenza al 50% nei territori non interessati da ordinanze più restrittive. Di seguito la tabella fornita dall’Usr.

Friuli Venezia Giulia: in Dad scuole medie e superiori fino al 20 marzo.

Lazio: scuole chiuse fino al 14 marzo nel Frusinate.

Liguria: scuole superiori in Dad al 100% fino al 14 marzo.

Lombardia: in Dad tutte le scuole fino al 14 marzo.

Marche: fino al 14 marzo le province di Ancona e Macerata in zona rossa. Confermata anche la Dad al 100% delle scuole di ogni ordine e grado e degli atenei, mentre quelle di Pesaro e Urbino, Fermo e Ascoli Piceno restano in zona arancione, con la Dad al 100% delle scuole medie, superiori e delle università, adottata con provvedimento regionale.

Molise: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Piemonte: Dad fino al 20 marzo per le medie e le superiori. Didattica a distanza anche per materne ed elementari, “in 20 distretti su 38”.

Puglia: fino al 14 marzo didattica digitale integrata al 100% per le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e i CPIA adottano.

Sardegna: zona bianca, fino al 15 marzo lezioni fino al 75% nelle scuole secondarie di secondo grado. In presenza al 100% infanzia e primo ciclo.

Sicilia: scuole superiori in presenza fino al 75%. Fino a sabato 13 marzo scuole chiuse in 14 comuni.

Toscana: scuole chiuse in 40 comuni per una settimana. Ordinanza 12 – ordinanza 10 Pistoia – ordinanza 13 – Viareggio –Castellina Marittima – Cecina –

Umbria: fino al 21 marzo la didattica prosegue a distanza per tutte le scuole primarie e secondarie, statali e paritarie, della provincia di Perugia.

Valle d’Aosta: zona gialla, la Regione segue le misure previste dall’ultimo Dpcm.

Veneto: didattica a distanza al 100%, a partire dalla seconda media e fino alle superiori per le scuole che hanno sede nei territori dei distretti sanitari nei quali i servizi di igiene (Sisp) abbiano rilevato un’incidenza, su base settimanale, superiore ai 250 casi di Covid su 100.000 abitanti

Prov. Bolzano: lezioni in presenza per infanzia e primaria fino al 14 marzo.

Prov. Trento: zona arancione e scuole aperte.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...