Scuole chiuse: contagi in aumento, si attiva la Dad.

Fonte: orizzontescuola – 10 marzo 2021

In molte regioni le scuole sono chiuse, o meglio le attività didattiche in presenza sono sospese e si procede con le lezioni da remoto. L’ultimo Dpcm ha previsto la sospensione delle attività in presenza in tutte le scuole nelle aree rosse e là dove i contagi sono alti. I presidenti delle regioni possono disporre pertanto misure più restrittive se il quadro epidemiologico risulta grave. La situazione regione per regione.

Questo il quadro regione per regione.

Abruzzo: le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. L’ordinanza regionale è valida fino al 14 marzo.

Basilicata: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Calabria: il Tar ha sospeso l’ordinanza emessa dal presidente ff della Regione Nino Spirlì che sospendeva la didattica in presenza in tutte le scuole (ad eccezione dei nidi nella fascia di età 0-3) con attivazione della Dad.

Campania: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Emilia Romagna: per le superiori fino al 20 marzo lezioni in presenza al 50% nei territori non interessati da ordinanze più restrittive. Di seguito la tabella fornita dall’Usr.

Friuli Venezia Giulia: in Dad scuole medie e superiori fino al 20 marzo.

Lazio: scuole chiuse fino al 14 marzo nel Frusinate.

Liguria: scuole superiori in Dad al 100% fino al 14 marzo.

Lombardia: in Dad tutte le scuole fino al 14 marzo.

Marche: fino al 14 marzo le province di Ancona e Macerata in zona rossa. Confermata anche la Dad al 100% delle scuole di ogni ordine e grado e degli atenei, mentre quelle di Pesaro e Urbino, Fermo e Ascoli Piceno restano in zona arancione, con la Dad al 100% delle scuole medie, superiori e delle università, adottata con provvedimento regionale.

Molise: zona rossa, in Dad tutte le scuole.

Piemonte: Dad fino al 20 marzo per le medie e le superiori. Didattica a distanza anche per materne ed elementari, “in 20 distretti su 38”.

Puglia: fino al 14 marzo didattica digitale integrata al 100% per le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e i CPIA adottano.

Sardegna: zona bianca, fino al 15 marzo lezioni fino al 75% nelle scuole secondarie di secondo grado. In presenza al 100% infanzia e primo ciclo.

Sicilia: scuole superiori in presenza fino al 75%. Fino a sabato 13 marzo scuole chiuse in 14 comuni.

Toscana: scuole chiuse in 40 comuni per una settimana. Ordinanza 12 – ordinanza 10 Pistoia – ordinanza 13 – Viareggio –Castellina Marittima – Cecina –

Umbria: fino al 21 marzo la didattica prosegue a distanza per tutte le scuole primarie e secondarie, statali e paritarie, della provincia di Perugia.

Valle d’Aosta: zona gialla, la Regione segue le misure previste dall’ultimo Dpcm.

Veneto: didattica a distanza al 100%, a partire dalla seconda media e fino alle superiori per le scuole che hanno sede nei territori dei distretti sanitari nei quali i servizi di igiene (Sisp) abbiano rilevato un’incidenza, su base settimanale, superiore ai 250 casi di Covid su 100.000 abitanti

Prov. Bolzano: lezioni in presenza per infanzia e primaria fino al 14 marzo.

Prov. Trento: zona arancione e scuole aperte.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...