Aggiornamento graduatorie GPS 2024, percorsi abilitanti e inserimento in prima fascia per chi ha 24 CFU

Nella prossima primavera 2024 è previsto il nuovo aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze. Naturalmente, c’è grande attesa anche per quanto riguarda l’avvio dei percorsi abilitanti formativi all’insegnamento in quanto questi consentiranno l’inserimento in prima fascia: a questo proposito, molti aspiranti che possiedono 24 CFU si chiedono quale strada intraprendere per passare in prima fascia.

Percorsi abilitanti e inserimento in prima fascia graduatorie GPS 2024 per i docenti che possiedono 24 CFU

Sull’argomento riguardante il possibile inserimento in prima fascia per coloro che possiedono 24 CFU, ha risposto Manuela Pascarella, esponente di Flc-Cgil, nel corso di un suo intervento a Orizzonte Scuola. ‘Sicuramente ci si può iscrivere ai percorsi da 60 CFU – ha dichiarato la sindacalista – questi corsi, per chi possiede già 24 CFU, diventano corsi da 36 CFU in quanto i crediti già conseguiti vengono riconosciuti. Quindi, attraverso questi percorsi, è possibile conseguire l’abilitazione all’insegnamento, entrando così in prima fascia GPS.

Se durante il percorso formativo si dovesse partecipare al concorso per poi risultare vincitori, è chiaro che, nel caso in cui si consegua l’abilitazione prima dell’immissione in ruolo, quest’ultima produrrà immediatamente l’assunzione a tempo indeterminato’. 

“Nel caso in cui, invece, non fosse possibile conseguire l’abilitazione e arrivasse prima la nomina per il ruolo, si dovrà conseguire l’abilitazione per poi avere la trasformazione del contratto a tempo indeterminato.

Il consiglio – ha sottolineato Manuela Pascarella – è quello di tentare tutto ciò che è possibile tentare: possedendo i requisiti per fare il concorso, è opportuno parteciparvi; avendo i requisiti per l’iscrizione ai percorsi abilitanti, è consigliabile farli. Non tutto può andare a buon fine e, quindi, è opportuno fare tutti i tentativi”.

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...