Coronavirus, scuola: contagiato lo 0,021 degli studenti. “Nessun impatto sulla situazione generale

Fonte: La Repubblica – 5 ottobre 2020

Diffusi ieri dal ministro dell’istruzione Lucia Azzolina i dati sul contagio nelle scuole e il quadro non è ritenuto preoccupante. Sono risultati infatti positivi 1492 alunni, 349 docenti e 116 tra il personale non docente. Il quadro della situazione è stato illustrato nel corso dell’incontro tenutosi tra il Comitato tecnico scientifico (Cts) e l’Istituto superiore della sanità (ISS) e Azzolina ha sottolineato come tra gli studenti la percentuale relativa all’incidenza dei casi di positività è pari allo 0,021%, quindi minima.

Il dato è stato commentato positivamente dal ministro: “Dalle prime valutazioni fatte è emerso che, ad oggi, la scuola non ha avuto impatto sull’aumento dei contagi generali, se non in modo molto residuale”. “Restiamo molto prudenti – ha proseguito – ma, al momento, i dati sono positivi e questo ovviamente è confortante per tutti”. Il rilevamento è relativo ai primi dodici giorni di scuola (dal 14 al 26 settembre). Stando ai dati è risultato che la percentuale del contagio tra i docenti è dello 0,047% del totale (349 casi di positività), mentre è dello 059% (116 casi) tra il personale non docente. Il ministro ha sottolineato come i casi di positività siano sporadici e come il contagio sia avvenuto fuori dalla scuola: “Come rilevato anche dagli esperti, i contagi nelle scuole, in questa fase, sono casi sporadici, e, per lo più, contratti fuori da scuola – conclude il ministro – il sistema scolastico ha iniziato in sicurezza e sta tenendo perché si è attrezzato, con grande sacrificio di chi ogni giorno ci lavora o ci studia, e delle famiglie. Ma la convinzione di tutti, anche nella riunione di questo pomeriggio, è che serva molta più prudenza per tutte le fasi e le attività extrascolastiche”.

Articoli recenti

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...