Coronavirus, scuola: contagiato lo 0,021 degli studenti. “Nessun impatto sulla situazione generale

Fonte: La Repubblica – 5 ottobre 2020

Diffusi ieri dal ministro dell’istruzione Lucia Azzolina i dati sul contagio nelle scuole e il quadro non è ritenuto preoccupante. Sono risultati infatti positivi 1492 alunni, 349 docenti e 116 tra il personale non docente. Il quadro della situazione è stato illustrato nel corso dell’incontro tenutosi tra il Comitato tecnico scientifico (Cts) e l’Istituto superiore della sanità (ISS) e Azzolina ha sottolineato come tra gli studenti la percentuale relativa all’incidenza dei casi di positività è pari allo 0,021%, quindi minima.

Il dato è stato commentato positivamente dal ministro: “Dalle prime valutazioni fatte è emerso che, ad oggi, la scuola non ha avuto impatto sull’aumento dei contagi generali, se non in modo molto residuale”. “Restiamo molto prudenti – ha proseguito – ma, al momento, i dati sono positivi e questo ovviamente è confortante per tutti”. Il rilevamento è relativo ai primi dodici giorni di scuola (dal 14 al 26 settembre). Stando ai dati è risultato che la percentuale del contagio tra i docenti è dello 0,047% del totale (349 casi di positività), mentre è dello 059% (116 casi) tra il personale non docente. Il ministro ha sottolineato come i casi di positività siano sporadici e come il contagio sia avvenuto fuori dalla scuola: “Come rilevato anche dagli esperti, i contagi nelle scuole, in questa fase, sono casi sporadici, e, per lo più, contratti fuori da scuola – conclude il ministro – il sistema scolastico ha iniziato in sicurezza e sta tenendo perché si è attrezzato, con grande sacrificio di chi ogni giorno ci lavora o ci studia, e delle famiglie. Ma la convinzione di tutti, anche nella riunione di questo pomeriggio, è che serva molta più prudenza per tutte le fasi e le attività extrascolastiche”.

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...