La scuola alla prova dei test rapidi Arcuri fa bando di 5 mln ma per tutti

Fonte: Tutto Oggi – 6 ottobre 2020

C’è il via libera, da parte del ministero della salute, all’uso dei test rapidi a scuola. Nel frattempo, il ministro Azzolina ha svelato i numeri del contagio registrati fino ad oggi, “numeri contenuti, ma da monitorare”: 0.047% dei docenti, 0.059% degli Ata e 0,021% degli studenti. I test rapidi saranno indispensabili per capire se I sintomi presentati sono riconducibili ad influenza o a Covid. Il Comitato Tecnico Scientifico ha riconosciuto che I test rapidi antigenici hanno attendibilità sufficientemente elevata per essere utilizzati, ma nel caso di “sospetto diagnostico si può ricorrere anche al test antigenico rapido”, ha sottolineato il direttore generale del ministero Giovanni Rezza.Appena è stata pubblicata l’ordinanza, il commissario straordinario all’emergenza Covid, Domenico Arcuri, ha richiesto la fornitura di 5 milioni di test da presentare entro giovedì 8 ottobre. Test che non serviranno solo per le scuole. Arcuri spiega cje l’obiettivo “è di soddisfare I fabbisogni connessi ai movimenti internazionali di passeggeri da zone ad alto contagio e alle necessità derivanti dalla riapertura delle scuole”. Domani il progetto pilota partirà dal Lazio con test rapido nelle scuole materne, elementari e medie. “Sul fronte dei test rapidi a scuola si stanno orientando da settimane alcune regioni: Lazio e Veneto, ma anche Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Friuli Venezia Giulia. Con bandi di gara d’acquisto per kit di tamponi rapidi antigenici. Dai 2 milioni per il Veneto a 1,2 milioni per la Lombardia, ai 2 milioni per l’Emilia Romagna”.

Marco Nobilio

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...