Classi di concorso in discipline letterarie: chi accede e con cosa?

Molto spesso accade che l’insegnamento sia un naturale sbocco professionale di una Laurea conseguita in Lettere o Filologia classica o moderna. Oppure accade che trasmettere ad altri la vasta cultura assorbita durante questo percorso universitario sia proprio un obiettivo e un’ambizione di vita per coloro che hanno deciso di intraprendere questo tipo di studi.

Il panorama di classi di concorso a cui si può accedere con queste tipologie di lauree è molto vasto, perciò va da sé che quello umanistico-letterario è uno degli ambiti che, all’interno del mondo dell’insegnamento, offre più possibilità concrete.

Le principali classi di concorso sono:

A-11 Discipline letterarie e latino, per l’insegnamento nei licei dove è previsto, al biennio o al triennio, lo studio della lingua e della letteratura latina;

A-12 Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado, per l’insegnamento dell’italiano, della storia e della geografia in qualsiasi tipo di scuola secondaria;

A-13 Discipline letterarie, latino e greco, mirata all’insegnamento nei licei classici dove lo studio del latino è affiancato a quello del greco;

A-22 Italiano, storia e geografia, nella scuola secondaria di I grado, per diventare docente alla scuola media.

Ogni classe di concorso prevede poi una serie di requisiti curriculari stabiliti dal MIUR, che dipendono: dal tipo di Laurea posseduta (lettere, storia, archeologia, filologia..), se è una Laurea vecchio o nuovo ordinamento (pre o post D.M 509/99), dall’anno di conseguimento del titolo finale. Oltre a ciò, bisogna tenere conto di un altro importante requisito, ovvero l’acquisizione dei 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e metodologie didattiche, ormai previsti per ogni aspirante docente che desidera immettersi nelle graduatorie o partecipare a concorsi ordinari.

D’altro canto, sono anche molte le lauree che consentono di inserirsi nella scuola come docente di Lettere, optando per una o più classi di concorso sopra menzionate.

Oltre alle tradizionali Lauree vecchio ordinamento in Lettere, indirizzo classico o moderno, o  alla Laurea magistrale in Filologia classica (LM 15) o Filologia moderna (LM 14) esistono tutta una serie di titoli di studio che consentono di accedere a queste classi di concorso. Andiamo a vederne alcuni:

LM 1 Antropologia culturale ed etnologia

LM 2 Archeologia

LM 5 Archivistica e biblioteconomia

LM 39 Linguistica

LM 84 Scienze storiche

LM 89 Storia dell’arte

Laurea in Filosofia (pre D.M. 509/99)

Laurea in Storia (pre D.M. 509/99)

Sei in possesso di uno di questi titoli di studio, vuoi capire se possiedi o meno tutti i requisiti curricolari previsti e, nell’eventualità, come recuperarli? Contattaci per una valutazione del tuo piano di studi: sapremo indicarti qual è la strada migliore per te per accedere al mondo dell’insegnamento!

www.noidellascuola.it

0758515251

info@noidellascuola.it

Linda Ugolini

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...