Nuovo DPCM: M5S e Italia Viva vogliono scuole aperte anche nelle zone rosse fino alla prima media. Ma obbligo mascherine anche da seduti

Fonte: Orizzonte Scuola – 2 novembre 2020

Tra questa sera e domani mattina potrebbe essere diffuso il testo definitivo del nuovo DPCM per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Ieri giornata di incontri tra Regioni, enti locali e Governo nel tentativo di trovare la quadra dei contenuti del nuovo testo. Pare ormai assodata la possibilità di istituire zone rosse che includono intere regioni o territori più ristretti. Due le ipotesi: chiusura territori con Rt di diffusione del virus oltre quota 2 associato ai carichi ospedalieri chiusura territori con Rt 1,5 associato al “rischio alto” di diffusione del virus secondo le indicazioni del Cts Il nodo scuola – Didattica a distanza alle superiori e, come abbiamo più volte riportato, forse anche per la terza media. Nel nuovo DPCM pare ormai certo che la DAD per le superiori sarà possibile al 100%, ma si discute sulla possibilità di estenderla anche alle terze delle secondarie di I grado. Nodo cruciale riguarda le scuole nei territori delle zone rosse. Ieri abbiamo riportato la proposta di chiusura totale di tutte le scuole e attivazione della didattica a distanza. Una posizione che vedrebbe il favore del Ministro Speranza.  A quanto pare il Movimento 5 stelle, che segue la linea dell’Azzolina, e Italia Viva chiedono, invece, che le scuole restino aperte fino alla prima media, ma con obbligo di mascherina anche da seduti e durante tutte le ore di lezione.

Redazione

Articoli recenti

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...