Rientro in classe superiori, Conte vuole anticipare al 14 dicembre: Pd e Leu contrari

Fonte: tecnicadellascuola.it – 2 dicembre 2020

Sul ritorno a scuola delle scuole superiori potrebbe tornare tutto in discussione: quando gli elementi a disposizione facevano pensare alla ripresa delle lezioni in presenza non prima del 7 gennaio prossimo – ipotesi confutata pure dal parere della Commissione europea che si appresta a chiedere di allungare le vacanze natalizie o proseguire la DaD anche dopo la fine delle festività di inizio 2021 –, dal Governo è rispuntata la volontà di anticipare la ripresa delle lezioni tradizionali una decina di giorni prima del Natale. L’ipotesi è tutta da verificare, è chiaro, ma è stata messa sul tavolo. A presentarla è stato direttamente il premier Giuseppe Conte, che nel corso di un ulteriore incontro con i capigruppo di maggioranza, svolto il 1° dicembre, ha chiesto il parere dei presenti su una eventuale ripresa delle superiori fissata per lunedì 14 . Si tratterebbe di porre fine alla didattica a distanza nelle aree gialle dalla metà del mese. Il presidente del Consiglio avrebbe anche precisato che l’ipotesi deve essere ancora sottoposta al vaglio del Comitato tecnico scientifico.

Abstract articolo di redazione

Articoli recenti

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

E’ sempre più emergenza per la carenza di insegnanti di sostegno. Al numero dei posti già scoperti si aggiungono ora quelli lasciati vuoti dai vincitori del concorso, che entro Natale dovranno raggiungere le nuove sedi assegnate. Alla luce di questa nuova tegola che...

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

APPROFONDISCI LE TUE COMPETENZE CON IL MASTER SU L'AUTISMO L’autismo è un disturbo del neurosviluppo la cui origine è data dalla coesistenza di una predisposizione genetica e di fattori di rischio ambientali. Tale binomio provoca un’alterazione a livello sia cognitivo...

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEIVINCITORI DEL CONCORSO

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEI
VINCITORI DEL CONCORSO

Natale amaro per 1400 insegnanti vincitori del recente concorso: dovranno infatti trasferirsi subito per ricoprire il nuovo incarico.La conseguenza è che saranno ben 80000 gli studenti che resteranno senza insegnante. Considerati i tempi per coprire le cattedre vuote,...