A18 E A46, LE CLASSI DI CONCORSO PIU’ RICERCATE DAGLI ASPIRANTI INSEGNANTI COME COMPLETARLE CON NOIDELLASCUOLA

Le classi di concorso per l’insegnamento che abbracciano un ventaglio più largo di lauree sono la A46 e la A18, l’una per diritto ed economica, l’altra per Filosofia e Scienze Umane. Ecco come fare per completarle attraverso una promozione FULL ON LINE 24 CFU+MASTER che E Campus ha attivato in questi giorni prenatalizi e che durerà fino alla fine dell’anno

A46. INSEGNARE ECONOMIA E DIRITTO ALLE SUPERIORI

Chi può coltivare con speranza questa possibilità?

Sul podio c’è Giurisprudenza ed Economia e commercio. In subordine i titoli che rientrano in questo settore, tra cui Finanza, Relazioni internazionali, Scienze politiche e delle pubbliche amministrazioni, Scienze economiche ed aziendali, Statistica, Studi europei, Servizio sociale e Politiche sociali, Scienze per lo sviluppo e la cooperazione. Sia nella forma magistrale, specialistica che vecchio ordinamento.

Stop alle triennali, lauree non sufficienti per accedere all’insegnamento. Ma ottime per le graduatorie ATA che sono attese per i primi mesi del 2021. Ma anche per chi ha la laurea giusta, il titolo non è sufficiente per insegnare, cioè per iscriversi alle graduatorie per le supplenze, l’ex terza fascia ora seconda, o per partecipare ai concorsi. Sarebbe sufficiente per presentare alle scuole le MAD, le messe a disposizione, una autocandidatura ai presidi, che tuttavia storcono il naso davanti a chi si propone per insegnare senza neanche avere il titolo base per questo mestiere che attualmente si chiama 24 CFU.

Quindi: i 24 CFU

Il secondo passo è verificare se nella carriera universitaria ci siano i crediti, SSD, previsti dal ministero che, tranne alcuni casi fortunati, sono 96, suddivisi in 12 SECS-P/01, 12 SECS-P/02, 12 SECS-P/07, 12 SECS-S/03, 12 IUS-01, 12 IUS-04, 12 IUS 10. I diritti, sigla IUS, sono pubblico, amministrativo e commerciale, i crediti SECS-P previsti sono Politica economica, Economia aziendale, Economia Politica, i crediti in SECS-S Statistica economica. La maggior parte dei detentori di lauree adatte alla A46 non hanno tutto il paniere che vuole il Ministero ed allora il terzo passo è come integrarlo. Se i crediti sono concentrati in un o due SSD, la soluzione possono essere corsi singoli: sostenere cioè gli esami universitari da 12 crediti corrispondenti. In questo senso Diritto Amministrativo e Commerciale risultato essere i meno presenti e quindi i più gettonati. Se i crediti sono spalmati in più settori, allora la soluzione migliore è un master. Noidellascuola in questi mesi sta proponendo un master di primo livello universitario pensato per la A46: L’insegnamento delle materie giuridico-economiche negli istituti secondari di II grado. Spesso risolutivo .

A18, INSEGNARE FILOSOFIA E SCIENZE UMANE ALLE SUPERIORI

Se abbiamo i titoli per accedere a questa classe di concorso – 24 CFU, laurea magistrale, specialistica o vecchio ordinamento, tutti i crediti previsti dalle tabelle ministeriali della tabella A/1 del D.M. 92/2016 – potremmo diventare insegnanti di

Filosofia nei licei, Scienze umane nel Liceo omonimo o dell’opzione Economico-Sociale,

Relazioni internazionali negli istituti tecnici indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing,

Teoria della comunicazione negli istituti tecnici indirizzo Grafica e Comunicazione,

Scienze umane e sociali e Psicologia negli Istituti professionali indirizzo socio sanitario, Tecniche della comunicazione negli Istituti professionali alberghiero.

Uno spettro di possibilità dunque molto ampio soprattutto perché trasversale agli istituti superiori, spaziando dai licei

ai professionali.

Chi può provare a diventare insegnante di Filosofia e Scienze umane?

Nelle lauree nuovo ordinamento Psicologia LM 51 e 58, anche per Antropologia, Sociologia Programmazione dei Servizi educativi, Scienze della politica, Scienze della comunicazione e Scienze dell’educazione, Pedagogia, Scienze Filosofiche è titolo di accesso sia la laurea magistrale che la specialistica.

Ma per farlo devono completare la classe di concorso, ovvero, avere nel piano universitario i seguenti crediti:

di ambito filosofico e storico tra gli SSD (settori scientifici disciplinari, i codici vicino agli esami, per capirsi): M-FIL/01, M-FIL/02, M-FIL/03 o 04 M-FIL/06 o 07 o 08, M-STO/05

di ambito pedagogico tra: M-PED/01, M-PED/02, M-PED/04

di ambito psicologico tra: M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/04, M-PSI/05 o 06

di ambito sociologico tra: SPS /07, SPS/08, SPS/09, SPS/11, SPS12

Anche in questo caso i laureati in psicologia più facilmente non dovranno integrale gli M/PSI, chi ha la laurea in Pedagogia quelli in M/PED, i Sociologi quelli in SPS e i Filosofi quelli in M/FIL.

Per integrare i mancanti di solito si ricorre a corsi singoli, se il debito è concentrato solo in alcuni ambiti o ad un master se il debito è più frastagliato.

Per chi deve conseguire i crediti necessari a completare la classe di concorso A18, Noidella scuola in questo periodo propone il master L’INSEGNAMENTO DELLE MATERIE FILOSOFICHE E UMANISTICHE NEGLI ISTITUTI SECONDARI DI II GRADO: METODOLOGIE DIDATTICHE Il master in 60 CFU abbraccia tutti gli SSD previsti nei 96 crediti ministeriali: 17 dei quali appartengono agli esami caratterizzanti il master: Sociologia generale, Pedagogia sperimentale e Pratiche didattiche per la scuola. Questi tre sono obbligatori ma poi, a seconda del debito del singolo, si possono scegliere i rimanenti 42 CFU tra M/FIL, SPS, M/PSI, M/PED.

Scopri la promozione prenatalizia di Noidellascuola

info@noidellascuola.it

0758515251

 

Articoli recenti

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...