Didattica digitale e inclusione scolastica: come utilizzare le nuove tecnologie per l’insegnamento agli alunni con BES

Fonte: Orizzontescuola.it – 17 dicembre 2020

Gli alunni con BES (alunni in situazione di disabilità, con disturbi evolutivi specifici e con svantaggio socio-economico, linguistico e culturale) rappresentano la parte più “fragile” di ogni classe; per queste ragioni gli insegnanti hanno bisogno di continue indicazioni e suggerimenti per rapportarsi e lavorare correttamente con loro. In particolare, in questo periodo storico in cui la DAD (didattica a distanza) e la DDI (didattica digitale integrata) hanno preso il sopravvento, è fondamentale che ogni docente impari a utilizzare correttamente nella propria classe gli strumenti digitali più adeguati per promuovere l’inclusione scolastica e favorire l’apprendimento degli alunni con BES. Il registro elettronico, le piattaforme per la didattica, i giochi interattivi, le app di e-learning, le mappe concettuali sono solo alcuni dei tanti strumenti a servizio degli insegnanti. Ogni docente ha bisogno di progettare lezioni stimolanti pensate su misura per ogni necessità della classe, ma spesso non sa come realizzarle. Progettare lezioni coinvolgenti e cucite sui bisogni degli alunni è possibile, se si conoscono gli strumenti giusti e il loro utilizzo.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

Intelligenza artificiale a scuola, l’80% degli studenti la utilizza

Intelligenza artificiale a scuola, l’80% degli studenti la utilizza

Ricerca Noplagio.it. Il 60% degli alunni usa l’IA per completare i compiti, il 18% per rispondere a test, il 13% per comporre saggi e temi. Per gli studenti degli istituti secondari superiori, l’intelligenza artificiale è ormai una abituale compagna di studio. Tanto...