Vaccino Covid-19, Ascani: “Sia data priorità ai docenti. La loro salute è fondamentale”

Fonte: Orizzontescuola.it – 20 gennaio 2021

“Noi abbiamo fatto un lavoro importantissimo con prefetti e ministero dei trasporti per garantire la sicurezza. La situazione dopo Natale è profondamente cambiata sia per quanto riguarda i trasporti che per quanto riguarda gli scaglionamenti degli orari. Rispetto all’autunno c’è stato un cambiamento evidente” queste le parole del vice-ministra dell’Istruzione Anna Ascani pronunciate ieri a “The Breakfast Club” su Radio Capital. La vice ministra ha quindi assicurato che dopo le categorie più fragili, sarà data priorità ai docenti che assicurano il diritto allo studio.

Abstract articolo di Andrea Carlino

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...