Scuola, i disabili restano in classe.

Fonte: La Repubblica – 16 marzo 2021

Anche con la didattica a distanza è consentito l’ingresso in aula ai ragazzi con bisogni speciali. Dunque nelle nostre classi vuote, con sette studenti su otto a casa in Didattica a distanza, hanno libero accesso gli studenti disabili, come è sempre stato in questo anno scolastico così difficile, così come quelli con problemi specifici e bisogni speciali. Ora sarà possibile che alcuni compagni di classe, pochi, a gruppi, possano seguire le lezioni in aula insieme agli studenti con disabilità. Lo ha deciso con una nota il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, su indicazione del suo sottosegretario Rossano Sasso. La richiesta potrà essere avviata dalle singole famiglie, su base volontaria, e sarà il dirigente scolastico della singola scuola a consentire il rientro in classe di alcuni amici vicini allo studente con handicap. Il sottosegretario Sasso rivendica il ruolo svolto dalla Lega per la scelta di inclusione e dice: “L’ipotesi di vedere alunni disabili, e con bisogni educativi speciali, da soli in presenza con il resto della classe a distanza su uno schermo non piace né alle famiglie né alle tante associazioni dedicate. Ora, senza correre rischi epidemiologici, lasciamo ai presidi la possibiità di organizzare piccoli gruppi di alunni in presenza, che non prevedano però selezioni e discriminazioni in base al tipo di lavoro svolto dai genitori. Una turnazione, organizzata nei tempi e nei modi, che i dirigenti scolastici intenderanno attuare appare la soluzione più semplice”. Sulla questione è intervenuta, puntuta, l’ex ministra Lucia Azzolina ora deputata del Movimento Cinque Stelle, che ha voluto ricordare: “Quel principio, assicurare un’effettiva inclusione agli alunni con disabilità e con altri bisogni educativi speciali che svolgono attività in presenza, lo avevamo proposto con forza noi nel precedente Governo”.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

E’ sempre più emergenza per la carenza di insegnanti di sostegno. Al numero dei posti già scoperti si aggiungono ora quelli lasciati vuoti dai vincitori del concorso, che entro Natale dovranno raggiungere le nuove sedi assegnate. Alla luce di questa nuova tegola che...

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

APPROFONDISCI LE TUE COMPETENZE CON IL MASTER SU L'AUTISMO L’autismo è un disturbo del neurosviluppo la cui origine è data dalla coesistenza di una predisposizione genetica e di fattori di rischio ambientali. Tale binomio provoca un’alterazione a livello sia cognitivo...

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEIVINCITORI DEL CONCORSO

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEI
VINCITORI DEL CONCORSO

Natale amaro per 1400 insegnanti vincitori del recente concorso: dovranno infatti trasferirsi subito per ricoprire il nuovo incarico.La conseguenza è che saranno ben 80000 gli studenti che resteranno senza insegnante. Considerati i tempi per coprire le cattedre vuote,...