Covid, a scuola stop a qualsiasi forma di assembramento.

Fonte:  orizzontescuola.it – 6 aprile 2021

Il Governo punta ad un rientro “tutti in classe”, nelle prossime settimane si programmerà la vera ripresa con l’obiettivo di allargare le aperture scolastiche anche agli studenti delle secondarie di secondo grado. Per fare ciò e garantire un rientro sicuro, il Ministero della Salute e quello dell’Istruzione stanno lavorando ad un nuovo protocollo di sicurezza. Secondo quanto riportato questa mattina dal Sole24Ore, è in via di definizione un complesso di norme valido per tutta Italia in modo da superare la diversificazione territoriale. Il provvedimento sarebbe già in via di definizione e sarà presto inviata agli uffici scolastici regionali e quindi agli istituti.

Il principio cardine è il divieto di qualsiasi forma di aggregazione e di assembramento come ad esempio quello davanti ai distributori di merendine e bevande che dovranno essere spente nel caso in cui non si riesca a garantire il distanziamento e la sicurezza.

L’unico momento in cui gli studenti potranno stare insieme è la classe, con le dovute misure di sicurezza che vanno dalla mascherina, al distanziamento, al lavaggio delle mani.

Non si hanno ancora particolari relativamente alla diversa applicazione delle regole tra i vari ordini di scuola ed in particolare per Infanzia e Primaria.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...