Università, svolta inglese «Basta studi umanistici»

Fonte Il Messaggero – 18 maggio 2021

Abstract articolo di Francesco Musolino

Presto studiare in Inghilterra sarà meno esoso grazie ai contributi governativi. E’ però presto per esultare, perché diverse università britanniche sono già pronte a sospendere i corsi di laurea nelle discipline umanistiche.

Stiamo parlando di un preciso piano governativo, come dimostrano le dichiarazioni di Gavin Williamson, il segretario all’istruzione nel governo di Boris Johnson: «Il numero record di persone che hanno scelto i corsi di scienza e ingegneria, dimostra che molti stanno già iniziando ad abbandonare i corsi senza uscita che lasciano ai giovani nient’altro che debiti».

Già dal mese prossimo, come riporta The Times, grazie all’intervento del governo, il tetto massimo per le tasse universitarie scenderà da 11mila a meno di 9mila euro annui con l’intento di favorire apertamente i corsi di scienza, tecnologia, medicina e le discipline tecniche.

Lo scorso anno, il ministero del Tesoro aveva espresso una crescente preoccupazione per il programma di prestiti a favore degli studenti universitari. Le stime prevedevano un costo che si aggirava intorno ai 1.000 miliardi di sterline entro il 2040 e quasi l’83% dei prestiti erogati non sarebbe mai stato rimborsato (e dopo trent’anni, vengono cancellati del tutto).

Difatti, gli studi di mercato dimostrano che i neolaureati in materia umanistica guadagnano circa 14mila euro l’anno in Gran Bretagna, dunque, non abbastanza per un totale rimborso che sarebbe possibile solo dopo aver raggiunto la soglia dei 30mila euro di entrate. Un bel problema per l’erario della Regina.

Ma le brutte notizie per le finanze della Regina non sono finite. Oggi i reclami per i rimborsi per le spese sono esigui ma The Mirror, riporta che un gruppo di 19 sindacati studenteschi fra cui Oxford e Cambridge – ha chiesto la giustizia collettiva per le tasse.

Sarebbero oltre un milione le matricole pronte a chiedere il totale rimborso delle tasse scolastiche e degli affitti versati nei mesi in cui i campus inglesi erano chiusi e le lezioni erano solo online: ci siamo sentiti truffati, si legge nella lettera aperta consegnata alla stampa. Sì, la guerra è appena cominciata.

Articoli recenti

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

E’ sempre più emergenza per la carenza di insegnanti di sostegno. Al numero dei posti già scoperti si aggiungono ora quelli lasciati vuoti dai vincitori del concorso, che entro Natale dovranno raggiungere le nuove sedi assegnate. Alla luce di questa nuova tegola che...

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

APPROFONDISCI LE TUE COMPETENZE CON IL MASTER SU L'AUTISMO L’autismo è un disturbo del neurosviluppo la cui origine è data dalla coesistenza di una predisposizione genetica e di fattori di rischio ambientali. Tale binomio provoca un’alterazione a livello sia cognitivo...

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEIVINCITORI DEL CONCORSO

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEI
VINCITORI DEL CONCORSO

Natale amaro per 1400 insegnanti vincitori del recente concorso: dovranno infatti trasferirsi subito per ricoprire il nuovo incarico.La conseguenza è che saranno ben 80000 gli studenti che resteranno senza insegnante. Considerati i tempi per coprire le cattedre vuote,...