Varianti, terza dose di AstraZeneca per proteggere i prof

Fonte: OggiScuola – 29 giugno 2021

Abstract articolo di Alessandro Giuliani

I docenti verso la copertura totale anche rispetto alle varianti? Parrebbe di sì. Secondo i risultati di un recente studio infatti, i livelli di anticorpi restano alti per almeno un anno dopo una singola dose di AstraZeneca, il vaccino anglo-svedese dedicato in maggioranza, in Italia, al mondo della scuola e a quello delle forze dell’ordine.

Secondo quanto dichiarano fonti di Adnkronos, lo studio sarà presto pubblicato su Lancet, rivista scientifica di altissimo profilo. Un risultato, insomma, che mostra un aumento fino a 18 volte della risposta anticorpale quando l’intervallo tra prima e seconda dose è arrivato fino a 45 settimane.

In altre parole, un periodo tra prima dose e richiamo più lungo non sembrerebbe dannoso ma può dare un’immunità più forte.

Quanto alla terza dose, questa aumenterebbe anticorpi e risposta alle varianti. “Somministrata almeno 6 mesi dopo la seconda, ha aumentato di sei volte i livelli anti-corpali e mantenuto la risposta delle cellule T. Una terza dose ha anche determinato una maggiore attività neutralizzante contro le varianti Alfa, Beta e Delta”, sostiene ancora lo studio.

Infine pare che sia la seconda che la terza dose causino meno reazioni avverse rispetto alla prima. Tutte argomentazioni che dovrebbero tranquillizzare il mondo della scuola, principale beneficiario del vaccino anglo svedese. Con la terza dose, insomma, insegnanti e Ata dovrebbero andare nella direzione di una completa copertura vaccinale dai rischi del Covid nelle sue varie forme.

Buone notizie quindi? Che potrebbero anche incoraggiare i 200mila ancora privi di vaccino. Quello più criticato e messo in dubbio dall’inizio dell’era Covid.

Articoli recenti

Calano gli iscritti al liceo classico.

Calano gli iscritti al liceo classico.

Il commmento di Gramellini: «Il classico non ti spiega come funziona il mondo, ma ti abitua a chiederti perché» Si sono chiuse le iscrizioni per l'anno scolastico 2023/2024 e il Ministero ha comunicato i risultati delle scelte.  I licei continuano a essere la scelta...

Insegnante di Matematica cercasi: non si trova nemmeno da MAD

Insegnante di Matematica cercasi: non si trova nemmeno da MAD

Insegnante di Matematica cercasi: non si trovano supplenti per questa posizione, nemmeno dalle domande di Messa a Disposizione. Le scuole cercano insegnanti di Matematica… Non è certo una novità: la Classe di Concorso alla quale conferisce accesso la Laurea...

Carta del docente estesa agli educatori ma non ai precari

Carta del docente estesa agli educatori ma non ai precari

Nessuno spiraglio per i precari, ma apertura agli educatori per la carta del docente che potrebbe essere estesa non solo agli insegnanti di ruolo. Stando infatti a quanto stabilito dalla sentenza della Cassazione Civile, numero 32104/22, il bonus di 500 euro...