Attiva la piattaforma on line per il controllo del green pass da parte dei presidi

Da oggi sarà possibile per i presidi verificare in tempo reale ogni giorno lo stato del Green pass del personale (attivo/non attivo).

La piattaforma online, nata dalla collaborazione tra il Ministero dell’istruzione e il Ministero della Salute, è infatti finalmente attiva.

La piattaforma è inserita nel sistema informativo del Ministero dell’Istruzione, già noto ai dirigenti scolastici. Il controllo avverrà in pochi passaggi. Basterà entrare nel sistema e selezionare la propria scuola per poter visualizzare, nel totale rispetto della privacy, l’elenco dei pass attivi e non attivi.

E’ stata inviata una nota esplicativa insieme ad un manuale d’uso ed a un video per chiarire ai dirigenti scolastici il funzionamento della piattaforma.

Ogni dirigente potrà visualizzare, una volta entrato in piattaforma, sia la propria scuola, che quelle di cui dovesse essere reggente. Il tutto in un’unica schermata. Sarà possibile delegare il controllo a un altro dipendente della scuola. Tutto il sistema è pensato per salvaguardare la privacy: non è possibile conoscere la motivazione di un eventuale green pass non attivo. 

E’ stato attivato inoltre un servizio di assistenza attivo dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 14 dedicato alla piattaforma per rispondere a problematiche, dubbi o domande da parte dei presidi.

Mediante formale delega, il dirigente scolastico avrà la facoltà di conferire il potere di verifica del Green Pass ad altro personale appositamente individuato e formato sulla nuova funzione, attraverso le procedure individuate secondo le forme e le modalità previste dalla normativa vigente.

Rimane comunque attiva anche l’app “VerificaC19”. Quindi si potrà ricorrere a entrambe le modalità di verifica della certificazione verde.

Dott.ssa Ilaria Montenegri

Articoli recenti

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...