Una didattica innovativa attraverso l’utilizzo di tecniche teatrali: nasce il progetto “Uniti per la scuola”

Dalla firma del protocollo di intesa tra:

  • Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi,
  • il Ministro della Cultura Dario Franceschini

con

  • UNITA-Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo,
  • Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello e con “Alice nella Città”

nasce il progetto “Uniti per la scuola”, pensato per portare nelle scuole a docenti e studenti e studentesse le tecniche e metodologie derivanti dal mondo del teatro e dell’audiovisivo.

Il progetto coinvolgerà dieci scuole italiane e studenti e studentesse dagli 11 ai 15 anni di età. Si configurerà come una vera innovazione nel mondo della didattica.

Gli insegnanti riceveranno formazione e i ragazzi potranno vivere l’esperienza di una didattica vissuta attraverso tecniche di comunicazione derivanti dalla cultura teatrale.

Il ministro Bianchi spiega che i ragazzi impareranno a condividere e lavorare insieme e ringrazia gli attori italiani che si sono messi a disposizione del mondo della scuola.

Il Ministro Franceschini evidenzia l’importanza dell’aspetto legato all’avvicinare i giovani al mondo della cultura: “tutto questo non può che passare dalla scuola.

– spiega –

“Abbiamo una legge importante che stabilisce che il 3% del Fondo per il Cinema venga destinato a investire sul rapporto tra audiovisivo e cinema con la scuola. Sono arrivate in questi anni risorse importanti.

Possiamo fare un grande lavoro e credo che con il buon ascolto reciproco tra il mondo dell’associazionismo, delle categorie e i Ministeri possano nascere dei progetti virtuosi come questo”.

All’evento hanno partecipato, insieme ai Ministri:

  • Vittoria Puccini, Presidente di “UNITA-Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo”,
  • Pierfrancesco Favino, socio fondatore di “UNITA”,
  • assieme al tavolo scuola,
  • Piera Detassis, Presidente e Direttrice Artistica dell’Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello,
  • Fabia Bettini assieme a Gianluca Giannelli Direttori Artistici di “Alice nella Città”.

Attori e rappresentanti del mondo del teatro e cinema, in particolare Pier Francesco Favino:

hanno voluto sottolineare quanto la loro volontà sia rivolta ad un miglioramento della nostra società ed allo sviluppo nei giovani di una coscienza critica che si possa sprigionare da un’esperienza di apprendimento vissuta in termini anche creativi.

Dott.ssa Ilaria Montenegri

Articoli recenti

Legge 104: come cambia la normativa da agosto 2022

Legge 104: come cambia la normativa da agosto 2022

Cambia la normativa legata ai permessi della Legge 104 e al congedo straordinario. Lo scorso 5 agosto, l’INPS ha pubblicato un messaggio in cui informa della pubblicazione del decreto legislativo del 30 giugno 2022, n. 105, sull’attuazione della direttiva (UE)...

ELEZIONI, SULLA SCUOLA BALLETTO DI PROMESSE

ELEZIONI, SULLA SCUOLA BALLETTO DI PROMESSE

E’ una gara a chi fa le promesse più grandi sulla scuola questa calda e generosa come non mai campagna elettorale. Intanto però gli istituti non possono contare sul personale amministrativo sufficiente per riuscire a disbrigare le pratiche per ottenere quei pochi...

Piano Scuola 4.0

Piano Scuola 4.0

Dal PNRR oltre 2 miliardi per 100 mila classi innovative e laboratori per le professioni digitali Un programma di innovazione didattica per avere lezioni più interattive e studentesse e studenti più coinvolti. È il “Piano Scuola 4.0”, uno stanziamento di 2,1 miliardi...

10.000 POSTI PER PERSONALE ATA

10.000 POSTI PER PERSONALE ATA

Ben 10.116 nomine in ruolo per il personale ATA. Chi ha i titoli deve quindi attivarsi per presentare l’istanza, la cui scadenza è prevista per il 16 agosto. CHI HA DIRITTO A PRESENTARE LA DOMANDA: Le istanze per le immissioni in ruolo possono essere presentate da chi...