LE GPS DELLA DISCORDIA

Migliaia di aspiranti insegnati alle prese con la scadenza-record di fine mese per l’inserimento nelle graduatorie provinciali. E sono in tanti a protestare per i tempi troppo ristretti, con i quali il Ministero ha proceduto a decretare il termine ultimo per la presentazione delle domande.

TEMPI TROPPO RISTRETTI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Come ben sanno tutti coloro che dovranno procedere all’aggiornamento dell’iscrizione o a un nuovo inserimento, l’apertura della finestra temporale utile è stata annunciata soltanto il giorno prima. Non contenti, al ministero hanno pensato bene di ignorare la richiesta dei sindacati di prevedere almeno un mese di tempo.

Poter contare anche sui primi dieci di giugno avrebbe consentito a chi deve conseguire titolo certificazioni di poter avere la possibilità di concludere il percorso.

VERSO LO SCIOPERO DEL 30 MAGGIO

A nulla sono servite le proteste dei sindacati, che ora hanno una motivazione in più per lo sciopero indetto il 30 maggio. Se nel mondo della scuola i motivi di scontento erano già tanti, ora se ne è aggiunto uno grande come un macigno.

Le critiche dei sindacati relative alla gestione delle GPS riguardano anche la scelta di non aver modificato le procedure di inserimento e valutazione dei titoli.

Procedure che hanno determinato migliaia di errori di tutti i tipi. In pochi scommetterebbero sul fatto che non si ripeterà il caos del precedente aggiornamento.

Direttore Dott. Alberto Barelli

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...