STUDENTI ITALIANI: E’ EMERGENZA DEFICIT FORMATIVO

Uno studente su due non è in grado di comprendere il significato di un testo di media difficoltà. E’ l’allarme lanciato da Save the Children Italia in occasione dei lavori del convegno su infanzia e adolescenza.

L’ALLARME DI SAVE THE CHILDREN

L’abbassamento delle competenze degli alunni italiani è sempre più evidente ed accertata: a ricordarlo è stato Claudio Tesauro, presidente di Save the Children Italia, in apertura dei lavori di “Impossibile”, la quattro giorni di riflessioni e proposte sull’ Infanzia e l’Adolescenza.

Una questione che impone un’attenzione da parte del mondo politico ma anche l’esigenza di percorsi formativi specifici per gli insegnanti. Lacune conoscitive a parte, a influire sul fenomeno sono sempre di più difficoltà legate a problemi di apprendimento.

Sono sempre di più infatti gli insegnanti che arricchiscono il proprio curriculum con master o percorsi di specializzazione per la didattica speciale.

DISPERSIONE SCOLASTICA

L’altro aspetto che sta preoccupante è sempre di più è quello della dispersione scolastica.

Per Claudio Tesauro, presidente di Save the Children Italia, si tratta di “un dramma, non solo per il sistema di istruzione e per lo sviluppo economico, ma per la tenuta democratica di un paese. I più colpiti sono gli studenti delle famiglie più povere, quelle che vivono al Sud e quelle con background migratorio”.

Il lungo periodo di emergenza sanitaria ha aggravato non di poco la situazione. A maggior ragione è importante che anche da parte degli insegnanti ci sia la volontà di attivarsi con percorsi formativi, per essere in grado di affrontare con gli strumenti adeguati il problema.

Direttore Dott. Alberto Barelli

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...