Ultima campanella, è finita la scuola

16/06/2022 ultimo giorno di scuola per la provincia autonoma di Bolzano! Iniziano così le vacanze estive per quasi 56’000 studenti.

«E già in lontananza fumano i tetti dei casolari e più lunghe, discendono, dall’alto dei monti, le ombre». 

Così si chiude la prima egloga delle celeberrime Bucoliche di Virgilio e così, oggi, si chiude un anno scolastico: mentre i pastori rievocano, nel loro paesaggio arcadico, la notte di una lunga giornata che piano piano muore, oggi è la fine della scuola, con l’arrivo della luce dell’estate, foriera di vacanze spensierate. 

Oggi si celebra un rito, come tutti noi adulti ricordiamo: stamattina, molte alunne e molti alunni chiederanno conferma ai prof, in tutta preoccupazione, se avranno i «debiti» a settembre, capaci di rovinare due mesi, al fine di consolidare gli apprendimenti ritenuti inadeguati per l’ammissione alla classe successiva. 

Così ci si esprime nel gergo del burocratese scolastico. 

Giudizio sospeso, insomma, come questa giornata che tutti sentono passare velocemente, come una lunga ombra che si accorcia nella scalata della montagna, chiamata scuola. 

Fuor di metafora, c’è chi ha faticato molto in questo anno scolastico e non avrà, subito, l’agognata promozione; e qualche genitore già incomincia a temere lo squillo del cellulare dove comparirà il numero della scuola, tra qualche giorno, dopo gli scrutini, da parte del coordinatore per annunciare il verdetto, ovvero la bocciatura! Oggi è l’ultimo giorno anche di interrogazioni che sono la extrema ratio per «salvare» l’anno.

Nel 2021 l’attuale premier Mario Draghi aveva avanzato l’ipotesi di un anno più lungo per far recuperare i ragazzi vittime della pandemia e della DAD, e sono state attivate delle «scuole estive», che quest’anno, secondo il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, torneranno:

«Il piano estate è stato un grande successo lo scorso anno… Quest’anno ci sono circa 290 milioni di risorse a disposizione… E renderemo questa esperienza strutturale. Per molti anni si è parlato di scuole aperte d’estate. Noi abbiamo detto che le avremmo aperte e lo abbiamo fatto». 

Tuttavia, fanno notare molti genitori, la scuola estiva è stata, a seconda della disponibilità delle singole scuole, presidi e insegnanti, un’iniziativa davvero interessante! 

Bisognerebbe modificare il calendario scolastico. Ma, per il momento, tutto tace.

Dottoressa Gaia Lupattelli

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...