IL MINISTRO: A LEZIONE SENZA CELLULARE

Guerra ai cellulari a scuola.

Lo dichiara il ministro dell’istruzione e del merito Giuseppe Valditara, le cui dichiarazioni hanno già fatto il giro della rete.
TOLLERANZA ZERO CONTRO LE DISTRAZIONI
Quella del cellulare è una questione che via via si ripropone, costituendo spesso motivo di polemiche tra
insegnanti e docenti.

Le indicazioni sull’utilizzo del dispositivo da parte degli studenti sono regalate fino ad
oggi dalle disposizioni messe a punto dai singoli istituti.

Molto conta anche il livello di tolleranza degli insegnanti e così siamo di fronte una casistica molto varia.
Se i propositi del ministro si trasformeranno in una disposizione ministeriale ci sarà una stretta su tutto il
territorio nazionale.

La dichiarazione rilasciata ieri dal ministro nel corso di una trasmissione televisiva è
chiara: “Via i cellulari dalle classi nelle ore di lezione”. Insomma, presto quella che è considerata
un’occasione di distrazione sarà messa al bando.

Una normativa unica e chiara farà la felicità di insegnanti e presidi, che così non dovranno più rispondere agli studenti per il divieto.


VIA IL REDDITO DI CITTADINANZA A CHI HA ABBANDONATO LA SCUOLA
Se di fronte a tale tema è difficile non essere d’accordo, sta facendo discutere la proposta di togliere il
reddito di cittadinanza a coloro che non hanno concluso il percorso scolastico obbligatorio.

Anche in questo
caso Valditara è stato perentorio: “O colmano il gap” ha detto il ministro “o perdono il reddito”.
Vedremo ora come saranno accolte le proposte all’interno della coalizione di governo e la priorità che verrà
riconosciuta a questi provvedimenti.
Alberto Barelli

Articoli recenti

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

Concorso DSGA 2024, finalmente delle novità in merito alla pubblicazione del bando.  Secondo le informazioni disponibili sul sito della CGIL Scuola, il bando per il Concorso DSGA 2024 dovrebbe essere emanato a metà settembre o comunque entro il prossimo...

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

Anche gli insegnanti con contratto a termine hanno diritto alla Carta Docente. A confermarlo sono le decine di sentenze emesse in tutta Italia a favore dei precari che hanno fatto ricorso per ottenere il bonus di 500 euro. La normativa prevedeva l’assegnazione della...

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

Si comunica ai candidati che le graduatorie pubblicate sono PROVVISORIE.Le graduatorie provvisorie sono divise per Regione, per classe di concorso e per tipologia di percorso scelto dal candidato che è individuabile dalla pre matricola. Sulla pagina personale di esse...

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

Nel 2023 l’Italia registra un aumento dei laureati. Ma se il dato è positivo è grazie ai titoli conseguiti presso le università telematiche. Resta invece elevato il divario rispetto alla media europea. I dati relativi al livello di istruzione della popolazione sono...