Supplenze: le scuole ricercano i docenti da MAD. Ecco per quali classi di concorso

Anno scolastico avviato da mesi, nomine da GPS e graduatorie di istituto in corso, ma mancano insegnanti per alcune classi di concorso.

Partono così gli interpelli per la ricerca di personale supplente fuori graduatoria.

Ricordiamo che al momento permane il divieto per chi è inserito in qualsiasi graduatoria di poter inviare MAD.

Le caratteristiche delle MAD domande di messa a disposizione

Ricordiamo quali sono le caratteristiche che devono avere le MAD, in base all’OM n. 112 del 6 maggio 2022

L’OM n. 112/2022, come richiamato nella circolare sulle supplenze del 29 luglio 2022, ha disposto che possono presentare le domande MAD i soli aspiranti non inclusi  in nessuna graduatoria della stessa o di altra provincia. 

Attribuzione della supplenza

Ai fini dell’attribuzione della supplenza tramite MAD, il dirigente scolastico procede nell’ordine seguente:

aspiranti abilitati e specializzati (nel caso di supplenza su posto di sostegno);

aspiranti in possesso del previsto titolo di studio;

aspiranti che stanno conseguendo il titolo di studio (al riguardo non è indicato – nell’OM e nella circolare –  alcun limite riguardo ad esempio agli anni di corso già maturati ovvero ad eventuali CFU già acquisiti).

In alcuni interpelli leggiamo essere sufficiente la laurea triennale.

Sottolineiamo che:

sia l’OM che la circolare non forniscono indicazioni in merito all’assegnazione della supplenza in presenza di più aspiranti in possesso di abilitazione/specializzazione o in possesso del titolo di studio, lasciando libertà alle istituzione scolastiche;

gli aspiranti, che hanno ottenuto l’incarico tramite MAD, sono sottoposti agli stessi vincoli e criteri  previsti dall’OM 112/2022, incluse le sanzioni di cui all’articolo 14 della medesima ordinanza.

Gaia Lupattelli

Articoli recenti

Intelligenza artificiale a scuola, l’80% degli studenti la utilizza

Intelligenza artificiale a scuola, l’80% degli studenti la utilizza

Ricerca Noplagio.it. Il 60% degli alunni usa l’IA per completare i compiti, il 18% per rispondere a test, il 13% per comporre saggi e temi. Per gli studenti degli istituti secondari superiori, l’intelligenza artificiale è ormai una abituale compagna di studio. Tanto...