GPS Licei Musicali, requisiti strumento 2 fascia, è ufficiale ed esplicito nell’Ordinanza: occorre il servizio specifico

GPS graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze anni scolastici 2022/23 e 2023/24: pubblicata l’ordinanza ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022 e la nota di avvio alle operazioni. Le domande si presenteranno su Istanze online dal 12 maggio al 31 maggio.

Il Ministero cerca di porre fine ai contenziosi riportando nella nuova ordinanza GPS 2023/24 le seguenti parole in riferimento ai requisiti di accesso alla seconda fascia GPS strumento musicale AJ55: “Limitatamente alla classe A-55, gli aspiranti devono altresì possedere il requisito del servizio specifico di almeno 16 giorni presso i percorsi di liceo musicale”.

Procedure di aggiornamento delle graduatorie provinciali e di istituto e di conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo.

Le graduatorie di istituto

In fase di presentazione della domanda per il rinnovo o il primo inserimento in GPS, si scelgono anche le scuole nelle cui graduatorie comparire.

Si tratta di max venti scuole per ogni classe di concorso/posto di insegnamento per cui si è inseriti nelle GPS.

Queste sono le graduatorie di istituto, suddivise in tre fasce.

Sono utilizzate dai Dirigenti Scolastici per l’attribuzione delle eventuali supplenze residue al 31 agosto /30 giugno che non è stato possibile attribuire da Gae e GPS, nonché per tutte le supplenze  temporanee (max ultimo giorno di lezione) nelle scuole  – max 20 – scelte dal docente.

Le tre fasce:

a) prima fascia per i docenti delle GaE

b) seconda fascia, in cui saranno inseriti i docenti in possesso di abilitazione specifica inseriti nella prima fascia delle GPS

c) terza fascia, in cui saranno inseriti i docenti in possesso del titolo di studio inseriti nella seconda fascia delle GPS

I docenti che si inseriscono nelle GPS devono scegliere un’unica provincia. Può essere anche differente rispetto a quella del 2020.

Attenzione ai vincoli per i docenti inseriti nelle GaE.

N.BDocenti inseriti negli elenchi aggiuntivi nel 2021 devono presentare domanda di nuovo inserimento

Licei Musicali – ORDINANZA GPS 2022/24

Premessa – Requisiti accesso GPS scuola secondaria, quindi anche per gli aspiranti docenti dei Licei musicali*

  • Accedono alla prima fascia delle GPS posto comune scuola secondaria di primo e secondo grado i docenti in possesso dello specifico titolo di abilitazione (per la specifica classe di concorso).
  • Accedono alla seconda fascia delle GPS posto comune scuola secondaria di primo e secondo grado gli aspiranti in possesso del relativo titolo di studio (comprensivo dei CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi, che permettono l’accesso alla classe di concorso di interesse) più uno dei seguenti requisiti:
  • 24 CFU nelle discipline antro-po-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche (garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche); oppure
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado di istruzione; oppure
  • precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per la specifica classe di concorso.

con le dovute eccezioni riportate all’articolo 4 della medesima Ordinanza

Disposizioni specifiche per le classi di concorso A-53, A-55, A-63, A-64 [art. 4]

Ai sensi dell’Ordinamento delle classi di concorso, oltre ai docenti in possesso di abilitazione specifica, hanno diritto a presentare domanda di inserimento nella prima fascia delle GPS, nelle more dell’espletamento della procedura di abilitazione speciale e dell’istituzione di specifici percorsi di abilitazione, essendo decorsi i termini transitori di cui alla tabella A del decreto del Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19, e del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, per le classi di concorso A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria analisi e composizione, gli aspiranti in possesso dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A- 30, A-56 che siano in possesso dei titoli previsti dall’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 maggio 2017, n. 259, e – limitatamente alla classe A- 55 – abbiano svolto servizio nei licei musicali ai sensi del medesimo Allegato; ovvero gli aspiranti in possesso di titoli di abilitazione conseguiti all’estero, validi quali abilitazioni nel Paese ove sono stati conseguiti, riconosciuti validi per le predette classi di concorso ai sensi del decreto legislativo 9.11.2007, n. 206, e congiunti alla certificazione attestante il requisito della conoscenza della lingua italiana ai sensi della nota del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 7.10.2013, n. 5274.

Ai sensi del comma 1, hanno diritto a presentare domanda di inserimento nella seconda fascia delle GPS per le classi di concorso A-53 Storia della musica, A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado, A-63 Tecnologie musicali, A-64 Teoria analisi e composizione, gli aspiranti che:

a) privi dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A-30, A-56 e già inseriti nelle GPS di seconda fascia per la specifica classe di concorso, siano in possesso dei titoli previsti dall’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9.5.2017, n. 259;
b) privi dell’abilitazione per le classi di concorso A-29, A-30, A-56, siano in possesso, congiuntamente:

  • dei titoli previsti dall’allegato E al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e
    della ricerca 9 maggio 2017, n. 259;
  • dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), del D.lgs 59/17.

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...