IL MIUR DICHIARA GUERRA ALLA BUROCRAZIA

Al via il Piano per la semplificazione nel settore della scuola.

Il Ministro dell’istruzione e del merito Giuseppe Valditara ha presentato il progetto, che attende solo di essere approvato in sede di Consiglio dei Ministri.

“Uno degli impegni principali che abbiamo assunto e che stiamo mantenendo è realizzare un serio intervento di sburocratizzazione della scuola, perché questa possa concentrarsi sulla sua missione principale: l’attività educativa. – il Ministro Valditara – Con il Piano per la semplificazione puntiamo a migliorare la qualità della nostra scuola, rilanciamo e finalmente completiamo l’autonomia scolastica, introducendo nuove forme di coordinamento e di sostegno”.

OBIETTIVI DEL PIANO

Gli obiettivi sono senza dubbio ambiziosi: migliorare i servizi scolastici per studenti e famiglie; risolvere il problema delle cattedre coperte dal primo giorno di scuola; liberare gli istituti scolastici dai troppi adempimenti burocratici.

Per realizzarli si procederà su tre linee di intervento: interventi organizzativi/tecnologici; innovazione procedimentale/organizzativa; semplificazione normativa.

DISEGNO DI LEGGE SULLA SEMPLIFICAZIONE

Il piano sarà accompagnato dalla presentazione di un disegno di legge di semplificazione collegato alla manovra finanziaria, per fare fronte alla eventuale necessità di dover approvare le riforme normative richieste dagli interventi previsti.

PIATTAFORMA UNICA PER L’ISCRIZIONE ONLINE AGLI ISTITUTI SUPERIORI

Entro questo anno verrà attivata un’unica piattaforma online, attraverso la quale famiglie e studenti accederanno agli strumenti e alle informazioni utili per la scelta della scuola (per esempio dove sono localizzati gli istituti, quali sono gli indirizzi disponibili, i programmi e i piani formativi), cos’ da poter procedere direttamente all’iscrizione.

GESTIONE NOMINE E SUPPLENZE PIU’ SEMPLICI

Al fine di assicurare una maggiore copertura delle cattedre verranno snellite le procedure per i pensionamenti e la gestione delle supplenze.

SEMPLIFICAZIONE PROCEDURA DEGLI ACQUISTI

Infine si lavorerà per la semplificare della gestione degli acquisti e per ridurre il contenzioso. Anche a tale fine verrà promossa una nuova piattaforma per la gestione del sistema degli acquisti e la definizione di soluzioni standardizzate dei modelli istruttori.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...