Liceo del Made in Italy, ecco come sarà. Si parte da settembre 2024: più conoscenze nelle materie Stem, potenziamento delle lingue straniere per rapido accesso al lavoro

Il Made in Italy approda a scuola con un percorso liceale tutto dedicato.

Questo progetto nasce con l’obiettivo di far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro, mettendo al centro le competenze e le conoscenze che rendono unico il nostro Paese.

Il piano di studi dovrà essere pronto entro 90 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento. Il Ministro dell’Istruzione e del Merito darà il via alla preparazione del regolamento, assicurandosi di avere l’ok della Conferenza Unificata.

Ma cosa studieranno questi futuri ambasciatori del Made in Italy?

Innanzitutto, ci saranno lezioni approfondite di economia e diritto, per poter capire come funzionano i settori produttivi tipici del nostro Paese.

Poi, si darà spazio all’imprenditoria, con lo scopo di valorizzare al massimo le potenzialità del Made in Italy. Ma non è tutto, perché gli studenti dovranno anche analizzare i contesti storico-geografici e artistici in cui nascono e si sviluppano le nostre eccellenze.

Per non parlare delle lingue straniere: gli studenti dovranno impararne due, raggiungendo un buon livello di padronanza. E per favorire l’internazionalizzazione, si punta molto anche sul CLIL, cioè l’apprendimento di materie specifiche in lingua straniera.

Il programma prevede anche una connessione forte con il tessuto socioeconomico locale, per far sì che gli studenti possano fare esperienza diretta sul campo, grazie alla collaborazione con le imprese e gli enti del territorio. Il tutto con un occhio alla praticità, per preparare al meglio gli studenti ad entrare nel mondo del lavoro, anche attraverso l’apprendistato.

Gli studenti avranno a disposizione anche strumenti per gestire un’impresa, conoscere le strategie di mercato, supportare i processi produttivi e favorire l’internazionalizzazione delle aziende Made in Italy.

Il regolamento sarà rispettoso dell’autonomia scolastica e delle risorse a disposizione. Questo nuovo percorso liceale Made in Italy partirà a partire dall’anno scolastico 2024/2025 e andrà a sostituire l’opzione economico sociale del liceo delle scienze umane, che continuerà per le classi successive alla prima fino a esaurimento.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...