IL 90% DEGLI STUDENTI NON CONOSCE LA GEOGRAFIA.

Analfabetismo geografico. E’ la nuova piaga del millennio. Il 90% dei ragazzi infatti ha gravi lacune in materia, non avendo le conoscenze basilari.

UN DECIMO DEI DOCENTI INSEGNA GEOGRAFIA

La crisi nell’insegnamento della geografia nelle scuole italiane sta determinando conseguenze preoccupanti e ora si tratta di correre ai ripari. La motivazione di lacune tanto gravi non è imputabile ai ragazzi anche se, in generale, è vero che hanno sempre avuto poco entusiasmo nel memorizzare nomi dei fiumi o delle province. I dati dicono che nello scorso anno scolastico appena  1500 docenti hanno insegnato anche geografia, rispetto al totale di 20.000 ai quali speTterebbe dedicare ore a questa materia.

LA DENUNCIA DI MORRI

A rilanciare l’allarme è Riccardo Morri, presidente dell’Associazione Nazionale Italiana Insegnanti di Geografia, che invita a riflettere sul grado di analfabetismo geografico addirittura tra gli studenti universitari italiani. Nel corso degli anni proprio Mori è tornato più volte sul problema. Ma ora ad attestare che la situazione è seria è un report presentato direttamente al ministro Giuseppe Valditara. Nel documento viene evidenziato come la situazione si sia aggravata con la riforma Gelmini, che ha ridotto sensibilmente le ore di insegnamento della geografia nelle scuole superiori. L’altro problema è che in molti casi la geografia è insegnata da docenti non qualificati.

Come viene sottolineato da Morri, questioni come lo sviluppo sostenibile, il riscaldamento globale, e le fonti di energia rinnovabile sono sempre più attuali e quindi lLa geografia dovrebbe essere al centro di studi approfonditi, per dare gli strumenti ai ragazzi per essere in grado di comprendere e interpretare il mondo attorno a noi.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...