Percorsi abilitanti da 30 CFU per docenti già abilitati o specializzati

Percorsi abilitanti docenti, secondo quanto disposto dall’articolo 13 del DPCM del 4 agosto e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 settembre, i docenti che risultano già abilitati o specializzati su sostegno hanno la possibilità di conseguire l’abilitazione per altre classi di concorso o altri gradi di istruzione, andando ad acquisire 30 dei 60 CFU previsti dal percorso ordinario abilitante di formazione iniziale.

Abilitazione docenti, i docenti già abilitati o specializzati possono conseguire un’abilitazione per altra c.d.c.

Al fine di poter ottenere un’altra abilitazione, i docenti dovranno, naturalmente, essere in possesso del titolo di studio d’accesso alla classe di concorso o grado di istruzione per i quali intendono abilitarsi. I relativi percorsi abilitanti si svolgeranno secondo le indicazioni previste dal comma 4 dell’articolo 2-ter del decreto legislativo 59/2017 (modificato dal decreto legge N. 75/2023) secondo le quali non è già previsto il tirocinio diretto. Pertanto, gli aspiranti al conseguimento di una nuova abilitazione potranno svolgere il loro percorso abilitante anche interamente online, in modalità telematica sincrona. La prova finale del percorso abilitante è rappresentata da una prova scritta e da una lezione simulata (uguale a quella prevista per il percorso abilitante da 60 CFU). Per quanto riguarda la prova scritta, invece, non sono state date specifiche indicazioni. 

Non è prevista alcuna limitazione nel numero di docenti che vorranno conseguire un’altra abilitazione

I Centri che erogheranno i percorsi abilitanti provvederanno a definire i contenuti del percorso, sulla base della corrispondenza rilevata tra competenze maturate dallo studente con i CFU/CFA acquisiti e le sue esperienze non formali e informali e le competenze definite nel profilo riportato nell’allegato A al DPCM.
Un aspetto particolarmente importante è che i docenti già abilitati o specializzati che intendono conseguire un’altra abilitazione non sono soggetti ad alcuna limitazione per quanto riguarda il numero: pertanto, tutti coloro che intendono presentare domanda, potranno farlo liberamente.

Articoli recenti

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

Concorso DSGA 2024, finalmente delle novità in merito alla pubblicazione del bando.  Secondo le informazioni disponibili sul sito della CGIL Scuola, il bando per il Concorso DSGA 2024 dovrebbe essere emanato a metà settembre o comunque entro il prossimo...

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

Anche gli insegnanti con contratto a termine hanno diritto alla Carta Docente. A confermarlo sono le decine di sentenze emesse in tutta Italia a favore dei precari che hanno fatto ricorso per ottenere il bonus di 500 euro. La normativa prevedeva l’assegnazione della...

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

Si comunica ai candidati che le graduatorie pubblicate sono PROVVISORIE.Le graduatorie provvisorie sono divise per Regione, per classe di concorso e per tipologia di percorso scelto dal candidato che è individuabile dalla pre matricola. Sulla pagina personale di esse...

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

Nel 2023 l’Italia registra un aumento dei laureati. Ma se il dato è positivo è grazie ai titoli conseguiti presso le università telematiche. Resta invece elevato il divario rispetto alla media europea. I dati relativi al livello di istruzione della popolazione sono...