CLASSI DI CONCORSO VERSO LA SEMPLIFICAZIONE

Novità in vista per le classi di concorso. Il ministero sta infatti lavorando alla presentazione di un decreto per la revisione dell’accesso all’insegnamento, come previsto dal piano di riforma del reclutamento delineato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). L’obiettivo è soprattutto quello di arrivare a una semplificazione del settore, per il quale si procederà all’accorpamento di alcune classi.

INCONTRO AL MINISTERO

Sulla questione si è svolto nei giorni scorsi un incontro tra i vertici del Ministero dell’Istruzione e del Merito e i rappresentanti sindacali, che ha registrato un’unità di intenti e la volontà di giungere all’approvazione della riforma in tempi brevi. Il progetto è caldeggiato per esempio dalla Flc Cgil, per la quale è fondamentale promuovere l’interdisciplinarietà e la razionalizzazione delle procedure di reclutamento.

PROPOSTA DI ACCORPAMENTO

La commissione ha intanto proposto una serie di accorpamenti. Queste le ipotesi:

A-01 e A-17: fusione di Arte e Disegno con Storia dell’arte.

A-12 e A-22: unione delle Discipline letterarie con Italiano, Storia e Geografia.

A-24 e A-25: integrazione delle Lingue e culture straniere con l’Inglese o seconda lingua comunitaria.

A-29 e A-30: aggregazione di Musica nei diversi gradi di istruzione secondaria.

A-48 e A-49: combinazione delle Scienze motorie e sportive.

Per A028 vengono abbassati i CFU necessari per l’accesso. Per A061 viene abolita la valutazione dei titoli professionali.

La strada non è comunque tutta in discesa. I sindacati hanno espresso dubbi sull’impatto del progetto in materia di mobilità, mentre viene criticato il mancato coinvolgimento nella fase iniziale. Il Miur è deciso ad andare avanti e novità sono attese a breve.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...