Percorsi abilitanti 30 CFU per i docenti con 3 anni di servizio: si dovrà svolgere anche il tirocinio

Percorsi abilitanti per i docenti: presto saranno attivati, presumibilmente ad inizio 2024.

Nel frattempo le Università stanno predisponendo il tutto per permettere l’avvio dei corsi.

Come sappiamo, ci sono diverse tipologie di percorsi abilitanti destinate a diverse categorie di aspiranti.

In base alla nota MUR del 6 novembre 2023

I percorsi da attivare nell’anno accademico 2023/24 saranno:

  • Percorso 60 CFU/CFA
  • Percorso 30 CFU/CFA per permettere la partecipazione al secondo concorso. La data di chiusura di questo percorso è fissata dal DPCM del 4 agosto 2023 al 28 febbraio 2024, data che sicuramente slitterà.
  • Percorso 30 CFU/CFA per docenti per docenti che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti e docenti vincitori del concorso straordinario bis.

Percorsi da attivare nell’anno accademico 2024/25

  • Percorso da 60 CFU/CFA
  • Percorso da 30 CFU per i vincitori del concorso che hanno avuto accesso al concorso con tre anni di servizio
  • Percorso da 30 CFU per docenti che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti e docenti del concorso straordinario bis
  • Percorso da 30 CFU per i vincitori del concorso che hanno avuto accesso con i 30 CFU e devono completare i restanti 30 CFU
  • Percorso da 36 CFU per coloro che accedono al concorso con laurea + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Tirocinio

Le attività di tirocinio  – sono previste anche nei corsi abilitanti da 30 CFU pensati per i docenti che hanno 3 anni di servizio“.

Gli unici che non sono tenuti al tirocinio – prosegue Pascarella – sono i docenti che devono fare i corsi online, ovvero chi ha già un’abilitazione e/o una specializzazione sul sostegno“.

Il DPCM 4 agosto 2023 individua nell’allegato A attività di tirocinio diretto e indiretto.

Tramite le predette attività di tirocinio, gli interessati conseguono 20 CFU di cui:

  • 15 CFU per il tirocinio diretto
  • 5 CFU per il tirocinio indiretto

3 dei 20 CFU sono riservati alle attività formative relative all’inclusione scolastica.

Tirocinio diretto

Il tirocinio diretto prevede:

  • osservazione guidata delle attività svolte in classe, mirata all’individuazione e all’analisi delle strategie educative e didattiche;
  • osservazione delle dinamiche relazionali nel contesto delle classi e valutazione delle loro ricadute sugli interventi educativi;
  • osservazione durante lo svolgimento delle riunioni degli organi collegiali, del GLO e degli altri momenti di elaborazione collegiale;
  • affiancamento e collaborazione nella progettazione, realizzazione e verifica delle attività didattiche.

Tirocinio indiretto

Le attività di tirocinio indiretto, articolate in momenti di riflessione autonoma e guidata e coordinata dai tutor; documentazione, approfondimento, come progettate dalle sedi, sono volte, tra l’altro,

  • alla rielaborazione delle attività svolte, nel confronto con i colleghi in formazione, i tutor, i docenti del percorso;
  • alla costruzione di una complessiva documentazione del percorso formativo svolto, sotto forma di portfolio professionale.

Il riconoscimento dei crediti

Il numero massimo di crediti riconoscibili per le attività di Tirocinio è pari a 3 (DPCM del 4 agosto 2023, Allegato B, lettera F) e a condizione che siano strettamente coerenti con gli obiettivi formativi del percorso (DPCM del 4 agosto 2023, Allegato A) 

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...