Percorsi abilitanti 30 CFU per altra abilitazione

Anche i percorsi abilitanti da 30 CFU destinati agli insegnanti già abilitati che intendono prendere un’altra abilitazione possono partire. E a tali corsi potrà partecipare anche il personale educativo, già in possesso ovviamente di altra abilitazione.

Si tratta di una notizia attesa che dunque apre le porte anche al personale educativo dei corsi abilitati da 30 CFU destinati a chi possiede già un’abilitazione.

Infatti, la NOTA MUR del 15 febbraio 2024, con l’accreditamento dei percorsi si intende autorizzato anche l’avvio dei percorsi di cui all’art. 13 del D.P.C.M. per coloro che sono già in possesso di abilitazione su una classe di concorso o su un altro grado di istruzione nonché per coloro che sono in possesso della specializzazione sul sostegno, che conseguono l’abilitazione in altre classi di concorso o in altri gradi di istruzione attraverso l’acquisizione di 30 CFU o CFA.

Requisiti di accesso

Il corso è rivolto ad aspiranti già in possesso di titolo di studio completo per l’accesso alla classe di concorso richiesta e

  • abilitazione su una classe di concorso o su un altro grado di istruzione oppure
  • della specializzazione  sostegno (anche su altro grado di scuola)

Sono ammessi con riserva gli aspiranti con titolo conseguito all’estero, in attesa del decreto di riconoscimento (in questo caso il titolo di abilitazione potrà essere rilasciato solo in seguito all’accoglimento della domanda di riconoscimento da parte del Ministero).

I requisiti di accesso devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda e devono essere autocertificati, ai sensi del DPR n. 445 del 28 dicembre 2000 e della legge n. 183 del 12 novembre 2011, contestualmente alla presentazione telematica della domanda di iscrizione.

Le dichiarazioni mendaci e false sono punibili ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia.

Caratteristiche del percorso

  1. I percorsi in esame si svolgono secondo le modalità indicate all’art. 2 -ter , comma 4, secondo periodo, del D.lgs. 59/2017, come modificato dal DL 75/2023, in base ai quali: non è più previsto il tirocinio diretto; il percorso potrà essere svolto interamente anche in modalità telematica sincrona
  2. la prova finale consiste in una prova scritta e una lezione simulata; quest’ultima è la medesima prevista per il percorso di 60 CFU/CFA, mentre per la prova scritta sono state fornite specifiche disposizioni. In base a queste ultime, la prova scritta consiste in un intervento di progettazione didattica innovativa, anche mediante tecnologie digitali multimediali, inerente alla disciplina o alle discipline della classe di concorso per la quale è conseguita l’abilitazione;
  3. i percorsi in esame sono esclusi dal livello sostenibile di attivazione dei percorsi di formazione iniziale determinato ai sensi dell’art. 6, comma 4.

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...