Carta del Docente: con il bonus anche hardware per la DaD, ma solo fino a dicembre

Anche per l’anno scolastico 2020/21 è possibile richiedere, ed utilizzare, la Carta del Docente. Il bonus, come negli anni passati, è di 500 euro che il docente potrà spendere per l’aggiornamento e la propria formazione. Per ottenere il bonus basta entrare su SPID, se il docente ne è sprovvisto può richiedere le credenziali direttamente sul sito del ministero: cartadeldocente.istruzione.it

Ciascun insegnante può consultare la composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di “storico portafoglio”. Ricordiamo che la Carta del Docente viene assegnata ai docenti di ruolo a tempo indeterminato delle scuole statali, sia a tempo pieno che parziale, compresi coloro che sono in periodo di formazione e prova, i docenti dichiarati inidonei per motivi di salute di cui all’art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297, e successive modificazioni, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari.

Il bonus è utilizzabile fino al 31 agosto 2022, altrimenti si perde l’utilizzo, e può essere utilizzato per l’acquisto di libri e testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e riviste utili all’aggiornamento professionale, hardware e software. Si potrà utilizzare il bonus anche per iscriversi a corsi di aggiornamento e di qualificazione svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca e per iscriversi a corsi di laurea inerenti al profilo professionale, come, ad esempio master universitari. Ma si può anche usare per andare a teatro, al cinema, per l’ingresso a musei o mostre ed eventi culturali. A seguito dell’emergenza Covid è stato ampliato il pacchetto degli hardware acquistabili: fino al 31 dicembre 2020, infatti, si può utilizzare il bonus per l’acquisto di dispositivi hardware finalizzati all’aggiornamento professionale, anche per organizzare una didattica a distanza, come webcam e microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.

 

Mirna Ventanni

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...