Test rapidi a scuola, ecco la circolare del ministero della Salute

Fonte: Orizzontescuola.it, 30 settembre 2020

A scoprire contagi Covid tra I banchi di scuola, arrivano I test rapidi: 15 minuti per avere il referto e niente quarantene o chiusura scuola se il caso è negativo. È arrivato, infatti, il via libera del Comitato Tecnico Scientifico, e ieri è uscita la circolare del Ministero della Salute in merito all’uso test rapidi a scuola. Per il Ministero questi test (già in uso in porti e aeroporti) accelereranno, “anche nelle scuole, la diagnosi dei casi sospetti di Covid-19”, soprattutto con l’arrivo dell’influenza stagionale. Con si legge nella circolare, difronte ad un caso sospetto si può ricorrere ai test antigenici rapidi che sono analoghi a quelli molecolari (tampone naso-faringeo). “I tempi di risposta sono molto brevi (circa 15 minuti), ma la sensibilità e specificità di questi test sembrano essere inferiori a quelle del test molecolare”. C’è, purtroppo, sempre la possibilità di risultati falso-positivi o di falso-negativi, ma “grazie all’uso di tali test rapidi – spiegano dal Ministero – è stato intercettato un rilevante numero di contagiati, probabilmente con alte cariche virali, che non sarebbero stati individuati in altro modo”.

Andrea Carlino

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...