Scuola, la pandemia accelera l’uso dei fondi Ue: speso il 90% delle risorse

Fonte: Il Sole 24 Ore – 14 dicembre 2020

Nel momento in cui l’Italia si candida a ricevere 196 miliardi dal Recovery Plan arriva una buona notizia dal programma operativo nazionale (Pon) «Per la scuola»: su 2,73 miliardi di dote per il 2014-2020 ne risultano impegnati oltre 2,47. Decisiva si è rivelata l’emergenza sanitaria, dal momento che l’esigenza di organizzare la didattica a distanza prima e il ritorno in classe poi ha portato a un’accelerazione della spesa, con 556 milioni “sbloccati” da quando la pandemia globale ha colpito il nostro Paese. Soddisfazione è espressa dalla ministra Lucia Azzolina: «Le risorse europee rappresentano una grande opportunità per innovare e migliorare la scuola. Quest’anno abbiamo accelerato la spesa approvando ben 17mila progetti in pochi mesi per un totale di oltre 500 milioni investiti. Con le ulteriori risorse ancora disponibili lavoreremo implementando ulteriormente la formazione del personale amministrativo per supportarlo nel gestire sempre meglio la progettazione europea anche in vista del Recovery Fund». I numeri del «Pon per la scuola» saranno presentati stamattina nell’evento annuale “Le storie del Pon per la mia scuola”: l’evento sarà fruibile a partire dalle 11.30 sul canale Youtube del ministero dell’Istruzione e servirà a lanciare anche il portale www.ilponperlamiascuola.istruzione.it. Lo stanziamento è ripartito in 64mila progetti. E anche per gli altri 260 milioni – da utilizzare entro il 2023 – c’è già un’idea di destinazione. Si punterà, oltre che sulla formazione del personale amministrativo citata dalla ministra, anche sul’aggiornamento al digitale di docenti e studenti. Per i fondi Ue destinati all’istruzione la pandemia ha rappresentato un’opportunità, determinando per ammissione dello stesso ministero il Covid-19 una «drastica accelerazione» della capacità di spesa.

Abstract articolo di Eugenio Bruno

Articoli recenti

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...