Specializzandi in Medicina: c’è la graduatoria. La sentenza del consiglio di Stato Dopo mesi di ricorsi e intoppi, da domani il via all’assegnazione dei posti. I giudici danno ragione al ministero dell’Università: giusto non valutare la domanda scorretta

Fonte: Corriere della sera – 22 dicembre 2020

Buona notizia dal Consiglio di Stato: la graduatoria degli specializzandi di Medicina è legittima e valida. Si è rivelata giusta la decisione del ministero dell’Università di cancellare dalla valutazione degli elaborati la domanda risultata scritta in modo scorretto nella prova. Si chiude così nel migliore dei modi la lunga serie di ricorsi e così dal 22 dicembre per i medici che lo scorso settembre avevano sostenuto il test sarà possibile prendere visione della graduatoria e poi procedere alla scelta della specialità e della sede. I corsi di specializzazione dovrebbero cominciare a fine mese ma il ministro dell’Università Gaetano Manfredi aveva prospettato la possibilità di far slittare di quindici giorni la data di inizio, così da consentire agli studenti di spostarsi e organizzarsi nella sede scelta, che spesso non è quella di residenza. Appena i corsi prenderanno il via, gli oltre 14 mila specializzandi potranno finalmente essere chiamati ad andare in corsia. Per lo scorrimento della graduatoria, che il ministero dovrà a questo punto pubblicare nel più breve tempo possibile, ci vorranno comunque alcuni giorni, ma, sperando che non insorgano problemi, tutto sarà definito entro breve.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...