Graduatorie ATA terza fascia, candidati già inseriti nel 2017 dovranno presentare di nuovo domanda o saranno esclusi

Fonte: Orizzontescuola.it – 29 gennaio 2021

Graduatorie ATA terza fascia: imminente la nuova riapertura e aggiornamento valido per il triennio 2021/22, 2022/23, 2023/24. Nelle prossime settimane il Ministero pubblicherà il decreto e la tabella di valutazione dei titoli definitivi e farà partire la finestra temporale per la presentazione della domanda. Una procedura telematica, accessibile tramite Istanze online, che tutti gli aspiranti a comparire nelle nuove graduatorie dovranno esperire. Domanda dovrà essere presentata da tutti, sia dall’aspirante che si inserisce per la prima volta in graduatoria ATA terza fascia, così come dall’aspirante che è già presente dal 2017 e che intende riconfermare la sua presenza. La domanda va ripresentata anche se in questo triennio l’aspirante non è mai stato chiamato per supplenze e mantiene quindi sempre lo stesso punteggio. La domanda va ripresentata anche se indirizzata alla stessa provincia del 2017.

Chi è già inserito ha la possibilità di cambiare provincia o, se vuole, solo le scuole scelte nel 2017.

Chi era inserito nel 2014 ma nel 2017 non ha presentato la domanda comparirà come primo inserito.

Chi è già inserito nelle graduatorie ma non presenterà la domanda nei tempi e nelle modalità indicate dal Decreto del Ministero, sarà escluso per tutto il periodo di vigenza delle graduatorie.

Si attendono due milioni di domande

Domanda tramite POLIS (ISTANZE ONLINE)

Sarà possibile presentare la domanda tramite istanze on line

Se si è già registrati è possibile accedere al servizio con le credenziali già in possesso (username e password). Se è il primo accesso è necessario procedere alla registrazione. Pagina di registrazione: è possibile accedere con SPID (più veloce perché non sarà necessario il riconoscimento presso una scuola) oppure con la mail e conseguente passaggio a scuola (telefonare a scuola per concordare come fare) La piattaforma telematica

Durante l’ultimo incontro, riferisce il sindacato UIL, l’amministrazione ha confermato che la procedura sarà gestita attraverso la piattaforma istanze on Line e accolto alcune delle richieste poste precedentemente:

● convalida del servizio già caricato a sistema nelle tornate precedenti, per alleggerire il lavoro delle scuole;

● superamento della trasmissione obbligatoria della copia fotostatica del documento di identità

Abstract articolo di redazione

Articoli recenti

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...