Scuola, l’esperto inglese: cinque anni per recuperare

Fonte: Corriere della Sera – 12 febbraio 2021

Un progetto per insegnare ai prof come fare lezioni più creative. Mentre in Italia si discute se prolungare o meno l’anno scolastico di un paio di settimane estive (a giugno) e in Germania c’è chi propone di rinviare promozioni e bocciature al prossimo Natale, in Inghilterra si attivano piani di recupero a più lunga scadenza. Serviranno infatti fino a cinque anni per tornare al livello medio di preparazione dell’epoca del pre-Covid. Lo ha annunciato sir Kevan Collins, che è stato incaricato dal governo di sovrintendere ad un piano di recupero per gli studenti. Collins oltre immaginare un progetto di lungo periodo ha chiesto fondi e proposto un approccio creativo e nuovo al curriculum.

«La qualità è meglio della quantità» è lo slogan che guida questo intervento straordinario.

Tra le opzioni proposte da Collins, che si riserva di preparare un piano articolato a breve, ci sono anche l’idea di estendere il tempo scuola nelle vacanze e l’aggiunta di ore durante i giorni di scuola. Ma uno dei piani riguarderà anche la formazione dei docenti a «incorporare nelle lezioni tradizionali elementi di recupero» e l’adozione di programmi extracurricolari che serviranno per lo sviluppo della personalità come teatro, musica e sport da offrire ai bambini e ai ragazzi. “La qualità vince sulla quantità – è il motto di Collins – e il gioco sarà lungo, almeno quattro o cinque anni», ha spiegato chiedendo anche alle Università e al mondo delle aziende di partecipare a piano di recupero per coloro che in questi due anni scolastici sono usciti dal curriculum scolastico.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...

Religione Cattolica o attività alternativa?

Religione Cattolica o attività alternativa?

La scelta fino al 30 giugno Al momento dell’iscrizione ogni genitore ha la possibilità di scegliere se avvalersi oppure no dell’insegnamento della Religione Cattolica. La scelta è valida per l’intero ciclo di scuola, fermo restando il diritto per i genitori di poterla...

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

IL FLOP DELLE SCUOLE APERTE D’ESTATE

Dal Ministero dell’istruzione un sostanzioso contributo contro la siccità: il piano dell’apertura delle scuole d’estate fa infatti acqua da tutte le parti. Ma in verità il problema è serio e c’è poco da scherzare. Veniamo allora al triste quadro che, per la buona pace...