Scuola, Bianchi promette congedi e bonus baby sitter

Fonte: Corriere della Sera – 9 marzo 2021

A Milano mamme e bambini danno vita a un girotondo di protesta per la chiusura delle scuole sotto Palazzo Marino. A Bologna i viali sono occupati al motto di «scuole chiuse, donne escluse». Intanto anche in Veneto si annunciano nuovi lockdown scolastici in provincia di Padova e ad Asolo, in Toscana a Viareggio tutto chiuso da domani. In questo clima il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, rivendica la scelta contenuta nel primo Dpcm dell’era Draghi di chiudere le scuole, che definisce una decisione sofferta ma responsabile e ovviamente resta senza risposte la domanda che si stanno facendo i genitori e gli studenti: quando si potranno riaprire le scuole. Davvero dopo Pasqua, come del resto spera che possano fare almeno gli universitari la ministra Cristina Messa? Bianchi non si sbilancia sul destino dei più piccoli: «Non c’è un orizzonte per la riapertura, è la nostra capacità di essere uniti che ci dà l’orizzonte, la responsabilità non è solo del governo è di tutto il Paese». Dunque tutto dipenderà dai dati dei contagi. Per questo il decreto Sostegni che dovrebbe essere approvato in settimana, conterrà — promette il ministro — fondi per le famiglie, per i congedi e i bonus babysitter e anche per le scuole direttamente, «soprattutto per quelle del Sud», che sono state chiuse più a lungo e hanno bisogno di interventi mirati per recuperare. (…)

Abstract articolo di Gianna Fregonara

Articoli recenti

LA DENUNCIA DEI PRESIDI: TROPPE SCUOLE AL FREDDO

LA DENUNCIA DEI PRESIDI: TROPPE SCUOLE AL FREDDO

Si surriscalda la polemica attorno alle scuole e, in questo caso, verrebbe da dire bene. Il problema, infatti, è proprio la temperatura troppo fredda che rende difficile per molti studenti studiare in condizioni normali. Stando alla denuncia del presidente...

“Se si è imparato ad imparare si è fatti per imparare”

“Se si è imparato ad imparare si è fatti per imparare”

Perché non sviluppare strategie metacognitive già dalla scuola primaria? “La caratteristica peculiare dell’Università consiste nell’insegnare a studiare. La laurea è solo la prova che si sa studiare, che si sa acquisire formazione da se stessi e che ci si è trovati...

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

RIDIMENSIONAMENTO SCOLASTICO, E’ SCONTRO TRA GOVERNO E SINDACATI

Non è vero che la matematica non sia un opinione. Ce lo insegna la polemica innescatasi in questi giorni sul piano di ridimensionamento scolastico. E a tremare è anche il principio che 2 più 2 faccia quattro. Non nel senso che non sia vero, ma che può essere...