La Dad ha motivato i prof e fatto apprezzare la tecnologia

Fonte: latecnicadellascuola.it – 22 aprile 2021

Gli insegnati hanno tratto benefici dalle lezioni online. Secondo la “Emotion Revolution Survey” – seconda edizione dello studio Microsoft realizzato in collaborazione con PerLAB sugli effetti emotivi della Didattica a distanza durante la pandemia –  che ha effettuato una ricerca sul futuro dell’Istruzione e della Formazione nel nostro Paese, il 56% degli studenti e il 27% dei docenti sarebbero stanchi della Dad, ma per i docenti si registrano invece emozioni più positive rispetto allo scorso anno.

Dopo un anno di Didattica digitale integrata, i docenti non solo dichiarano di essere più motivati (41%) e di aver ritrovato nuovo entusiasmo per il proprio lavoro (25%) ma il 76% degli insegnanti dichiara un netto miglioramento del loro rapporto con le nuove tecnologie, mentre l’87% del campione ritiene che la Didattica digitale integrata sia uno strumento molto utile per potenziare l’apprendimento. In pratica strumenti tecnologici come le sintesi vocali, la lettura immersiva e focalizzata, l’utilizzo di molteplici linguaggi iconico-visivi e uditivi sono percepiti ora favorevolmente e in grado di favorire un ambiente d’apprendimento più inclusivo, immediato e coinvolgente, soprattutto per gli studenti con bisogni educativi speciali.

Secondo l’84% dei docenti intervistati, l’utilizzo articolato e interattivo della tecnologia può aiutare a ridurre il rischio di dispersione scolastica. Che sembra strano, considerato che proprio con l’introduzione esasperata della tecnologia, di cui proprio le famiglia a più rischio abbandono non sono fornite, si sarebbero accentuati i fenomeni degli abbandoni e delle dispersioni.

Abstract articolo di  Pasquale Almirante

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...