Covid scuola, i dati dei giorni in presenza

Fonte: – orizzontescuola.it – 30 aprile 2021

L’assocazione Save the Children ha diffuso uno studio sui giorni in presenza nelle scuole di 8 città (Milano, Roma, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Torino, Palermo e Firenze). I dati sono inequivocabili. Il Sud arranca con Napoli, Bari, Reggio Calabria sono in coda alla classifica. I dati prendono in esame i giorni per i quali le scuole dei diversi ordini e gradi avevano la possibilità di tenere o meno le lezioni in presenza sulla base dei calendari scolastici regionali, dei DPCM, delle ordinanze regionali e di quelle comunali di carattere generale. Vi sono poi state ordinanze specifiche che hanno disposto nelle diverse città la chiusura di singoli plessi scolastici, qui non prese in considerazione. Non sono state prese in esame le chiusure “localizzate” di singoli plessi scolastici all’interno delle città (per focolai epidemiologici o altri motivi correlati). L’intento finale è quello di comprendere quanti giorni complessivi di frequenza in Didattica a Distanza o in “presenza” siano ricorsi in otto diversi capoluoghi italiani.

Scuola dell’infanzia (giorni teorici previsti e giorni effettivi)

Milano (145 – 135)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 84)

Bari (144 – 66)

Reggio Calabria (134 – 123)

Torino (141 – 128)

Palermo (144 – 139)

Firenze (143 – 143)

Scuola primaria

Milano (145 – 124)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 67)

Bari (144 – 58)

Reggio Calabria (134 – 103)

Torino (141 – 128)

Palermo (144 – 135)

Firenze (143 – 143)

Scuola secondaria di I grado

Milano (145 – 116)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 49)

Bari (144 – 58)

Reggio Calabria (134 – 83)

Torino (141 – 97)

Palermo (144 – 122)

Firenze (143 – 129)

Scuola secondaria di II grado

Milano (145 – 71)

Roma (145 – 97)

Napoli (134 – 31)

Bari (144 – 40)

Reggio Calabria (134 – 45)

Torino (141 – 61)

Palermo (144 – 73)

Firenze (143 – 98)

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...