Covid scuola, i dati dei giorni in presenza

Fonte: – orizzontescuola.it – 30 aprile 2021

L’assocazione Save the Children ha diffuso uno studio sui giorni in presenza nelle scuole di 8 città (Milano, Roma, Napoli, Bari, Reggio Calabria, Torino, Palermo e Firenze). I dati sono inequivocabili. Il Sud arranca con Napoli, Bari, Reggio Calabria sono in coda alla classifica. I dati prendono in esame i giorni per i quali le scuole dei diversi ordini e gradi avevano la possibilità di tenere o meno le lezioni in presenza sulla base dei calendari scolastici regionali, dei DPCM, delle ordinanze regionali e di quelle comunali di carattere generale. Vi sono poi state ordinanze specifiche che hanno disposto nelle diverse città la chiusura di singoli plessi scolastici, qui non prese in considerazione. Non sono state prese in esame le chiusure “localizzate” di singoli plessi scolastici all’interno delle città (per focolai epidemiologici o altri motivi correlati). L’intento finale è quello di comprendere quanti giorni complessivi di frequenza in Didattica a Distanza o in “presenza” siano ricorsi in otto diversi capoluoghi italiani.

Scuola dell’infanzia (giorni teorici previsti e giorni effettivi)

Milano (145 – 135)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 84)

Bari (144 – 66)

Reggio Calabria (134 – 123)

Torino (141 – 128)

Palermo (144 – 139)

Firenze (143 – 143)

Scuola primaria

Milano (145 – 124)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 67)

Bari (144 – 58)

Reggio Calabria (134 – 103)

Torino (141 – 128)

Palermo (144 – 135)

Firenze (143 – 143)

Scuola secondaria di I grado

Milano (145 – 116)

Roma (145 – 134)

Napoli (134 – 49)

Bari (144 – 58)

Reggio Calabria (134 – 83)

Torino (141 – 97)

Palermo (144 – 122)

Firenze (143 – 129)

Scuola secondaria di II grado

Milano (145 – 71)

Roma (145 – 97)

Napoli (134 – 31)

Bari (144 – 40)

Reggio Calabria (134 – 45)

Torino (141 – 61)

Palermo (144 – 73)

Firenze (143 – 98)

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...