Apprendimento esperienziale: il progetto “A scuola di foresta” dell’Università di Padova presso le scuole di Milano

Interessantissimo spunto per tutte le scuole di Italia è il progetto pilota “ A scuola di foresta”.

Creata da Etifor spin-off dell’Università di Padova, che si occupa di valorizzazione del patrimonio naturale e riforestazione in tutto il mondo, l’iniziativa prevede dapprima un affiancamento da parte del personale universitario ai docenti e successivamente una serie di laboratori sviluppati direttamente nel bosco utilizzando la modalità di apprendimento esperienziale.

Le principali aree aree tematiche del progetto sono tre:

cosa sono le foreste, quali sono le loro funzioni principali e qual è il loro ruolo nel cambiamento climatico e per la salute dell’uomo.

Il progetto sarà sviluppato con l’istituto paritario Scuola Europa di Milano per l’anno scolastico 2021-2022 e coinvolgerà dalla scuola dell’infanzia fino ai licei linguistico e scientifico e delle scienze applicate.

Il bosco è un ecosistema fondamentale per la vita dell’uomo ed è il centro della biodiversità, nonché depuratore di aria e acqua ed è la consapevolezza di ciò che sarà sviluppata negli studenti attraverso esperienze dirette: si vorrà sensibilizzare alla cura dell’ambiente e dei suoi equilibri, anche ad esempio con messa a dimora di nuovi alberi direttamente da parte dei bambini e dei ragazzi.

“Il progetto nasce con l’obiettivo di formare nel lungo periodo, in maniera strutturata e coinvolgente, sul tema cruciale del patrimonio boschivo gli adulti di domani – spiega Ilaria Doimo, project manager di Etifor – ovvero coloro che saranno chiamati a risolvere, o quantomeno tentare di rallentare, la crisi climatica e i suoi effetti, capillari e devastanti, attraverso una gestione sostenibile delle risorse naturali, ovvero il nostro migliore alleato”.

Ilaria Montenegri

Articoli recenti

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...