Uil Scuola: da oggi licenziamento di massa

Fonte: latecnicadellascuola – 1 luglio 2021

Abstract articolo di Pasquale Almirante

Lo ricorda la Uil Scuola: a partire da oggi, 1 luglio, migliaia di persone si ritroveranno senza lavoro. Una seconda ondata ci sarà il 31 agosto, con altrettanti licenziamenti di massa di supplenti.

Un licenziamento di massa in pratica che riguarderà 100 mila supplenti sui 250 mila tra docenti ed ATA.

Come ogni anno, sottolinea il sindacato, tra giugno e settembre, queste persone

“saranno rimandate a casa per essere riassunte, con calma, tra settembre e dicembre, in una girandola di posizioni per le quali non è più dato orientarsi per effetto di un accavallarsi di norme non sempre coerenti tra loro”.

Una situazione giudicata estremamente delicata, che non può essere risolta con il concorso classico, che non misura quella parte di professione docente legata all’esperienza e all’attitudine a svolgerla, ma vanno individuate soluzioni diverse.

Per la Uil il problema non è tecnico ma politico e il momento straordinario impone risposte straordinarie.

“Valutazione iniziale per titoli e servizio (36 mesi), formazione in itinere e esame finale rappresentano un percorso di serietà che consente di poter immettere in ruolo decine di migliaia di precari, anche sul sostegno”.

Articoli recenti

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...