REGOLE PIU’ FACILI PER LA GESTIONE DEI CONTAGI A SCUOLA. MEGLIO TARDI CHE MAI

Meglio tardi che mai: da ora basterà esibire l’esito negativo del tampone per poter rientrare a scuola.

Ovverosia, questa la grande novità in vigore da ieri, non ci sarà più bisogno del certificato medico, divenuto la dannazione di familiari, insegnanti e, ovviamente, operatori sanitari, alle prese fino a ieri con richieste da capogiro.

Non solo, è imminente un nuovo vademecum con regole semplificate per la gestione di contagi e quarantene. Mai perdere la speranza insomma.

Ma non è che siano divenuti tutti geni. Il fatto è che la scuola italiana è sull’orlo di una crisi di nervi, con presidi costretti a fare i tecnici sanitari e gli insegnanti alle prese con genitori inferociti.

Solo di fronte a un caos senza precedenti i vertici del Miur e del ministero della sanità si sono decisi a mettere a punto soluzioni che il buonsenso avrebbe dovuto indurre a prendere da mesi.

Intanto si continuano a registrare numeri di contagi da capogiro: le cronache evidenziano gli oltre centomila contagiati nell’ultima settimana nella sola Lombardia, mentre in Veneto le classi in quarantena sono la bellezza di cinquemila.

“L’attuale scenario epidemiologico – sottolinea la Regione Veneto – si caratterizza per un’elevata circolazione virale nella popolazione generale e in particolare nelle fasce di età scolare”.

Questo lo avevamo intuito. Un dubbio ci assale al cospetto dei provvedimenti di questi giorni: non che che se ne siano accorti solo ora?

Direttore Dott. Alberto Barelli

Articoli recenti

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

TITOLO DI LAUREA: VERSO IL RISCATTO GRATUITO PER LA PENSIONE

No Laurea No insegnamento. E il rischio è di vedersi sfuggire anche la possibilità di maturare con un bel anticipo la pensione. Insomma del titolo di laurea non si può più fare a meno. Con la riforma dell’accesso all’insegnamento appena approvata da Parlamento, senza...

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Lo Ius Scholae diventa una proposta di Legge

Si sta discutendo in queste ore di una nuova legge che potrebbe cambiare la vita a più di un milioni di ragazzi: lo Ius Scholae. Questa legge permetterebbe il riconoscimento della cittadinanza italiana a un percorso scolastico per i minori che non ce l’hanno dalla...

Didattica emozionale

Didattica emozionale

Serenità, interesse, noia, accettazione, apprensione, distrazione Tutti i nostri bambini dai più piccoli ai più grandi hanno un estremo bisogno di conoscere e riconoscere le loro emozioni: cosa provo? di comprenderle: perché provo questo? ed imparare ad esprimerle in...