Bonus 150 euro: fino a quando si può richiederlo

La procedura per richiedere il bonus 150 euro è ormai attiva.

L’indennità una tantum (prevista del Decreto Aiuti Ter) può essere richiesta fino al 31 gennaio: è questo il termine entro il quale è possibile presentare la domanda.

Gli accrediti del bonus verranno fatti entro e non oltre febbraio.

Ma non tutti possono richiedere l’indennità…

Chi può fare richiesta del bonus 150 euro

Possono presentare la domanda per il bonus 150 euro solo alcune categorie determinate di lavoratori, che non siano dipendenti diretti di un datore di lavoro privato al momento della richiesta. 

Le domande possono essere presentate da: 

  • co.co.co (collaboratori coordinati e continuativi); 
  • assegnisti di ricerca;
  • dottorandi con borsa di studio; 
  • lavoratori stagionali;
  • lavoratori intermittenti;
  • e lavoratori dello spettacolo.

Quanti giorni di lavoro devono aver maturato i dipendenti per poterne fare richiesta?

Per i lavoratori stagionali, a tempo e intermittenti, sono necessari almeno 50 giornate lavorate nell’arco del 2021, così come per gli iscritti al Fondo pensione e per i lavoratori dello spettacolo

Quale reddito devono aver per poterne beneficiare?

Per poterne beneficiare è necessario aver percepito un reddito complessivo lordo che non superi i 20 mila euro nel periodo d’imposta 2021. 

Lavoratori stagionali e intermittenti possono presentare la domanda per ricevere il bonus 150 euro solo se non hanno già percepito l’indennità nel mese di novembre 2022.

Dove fare richiesta

La domanda per fare richiesta del bonus 150 euro deve essere presentata tramite il servizio online “Indennità una tantum 150 euro – Domanda”, sul sito dell’INPS, che è accessibile anche tramite il Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche.

Una volta che il richiedente inserisce le proprie credenziali, dovrà selezionare la categoria di appartenenza per la quale intende presentare domanda, fra quelle indicate.

Gaia Lupattelli

Articoli recenti

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

CONCORSO DSGA 2024: IL BANDO

Concorso DSGA 2024, finalmente delle novità in merito alla pubblicazione del bando.  Secondo le informazioni disponibili sul sito della CGIL Scuola, il bando per il Concorso DSGA 2024 dovrebbe essere emanato a metà settembre o comunque entro il prossimo...

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

CARTA DOCENTE ANCHE AGLI INSEGNANTI PRECARI

Anche gli insegnanti con contratto a termine hanno diritto alla Carta Docente. A confermarlo sono le decine di sentenze emesse in tutta Italia a favore dei precari che hanno fatto ricorso per ottenere il bonus di 500 euro. La normativa prevedeva l’assegnazione della...

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

GRADUATORIE PROVVISORIE 60 CFU

Si comunica ai candidati che le graduatorie pubblicate sono PROVVISORIE.Le graduatorie provvisorie sono divise per Regione, per classe di concorso e per tipologia di percorso scelto dal candidato che è individuabile dalla pre matricola. Sulla pagina personale di esse...

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

LAUREATI IN AUMENTO GRAZIE ALLE UNIVERSITA’ TELEMATICHE

Nel 2023 l’Italia registra un aumento dei laureati. Ma se il dato è positivo è grazie ai titoli conseguiti presso le università telematiche. Resta invece elevato il divario rispetto alla media europea. I dati relativi al livello di istruzione della popolazione sono...