Musica e Bisogni Educativi Speciali (BES): come progettare azioni inclusive attraverso la musica?

L’importanza della musica per lo sviluppo cognitivo, emozionale e motorio dell’individuo è indiscussa.

Sappiamo che il linguaggio sonoro può sostenere le facoltà intellettive dei nostri alunni.

Il mondo sonoro può costituire, in particolar modo, un filtro relazionale con persone che presentano difficoltà emotive.

Negli ultimi decenni la ricerca neuroscientifica ha ampliato questa riflessione, dimostrando che la persona educata al suono possiede anche una maggiore funzionalità cerebrale, in grado di sopperire alle disfunzioni dei centri del linguaggio.

Un’educazione precoce al suono e alla musica può sostenere anche i prerequisiti della lettoscrittura.

In tal senso, l’educazione musicale diviene lo strumento privilegiato per agevolare anche i nostri studenti con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) o con difficoltà generalizzate e non certificate (BES).

L’educazione musicale, al di là del semplice studio di uno strumento, deve prevedere molteplici esperienze che implichino la multisensorialità, a vantaggio degli alunni con BES e della motivazione di tutti gli studenti.

Considerato l’incremento delle situazioni problematiche nelle classi, anche il lavoro del docente può risultare facilitato da percorsi accessibili a tutti gli alunni, che partano dalla sperimentazione per arrivare, laddove possibile, alla formalizzazione.

MASTER BES O PERFEZIONAMENTO BES?

CON NOI DELLA SCUOLA PUOI SCEGLIERE

PERFEZIONAMENTO

Il corso fornisce le conoscenze pedagogiche e le competenze didattiche necessarie per attuare un efficace processo di insegnamento verso gli studenti che hanno speciali esigenze educative.

Permette inoltre di aggiornarsi sulle normative vigenti in materia e, contestualmente, di acquisire nozioni circa le nuove tecnologie di supporto alla didattica speciale.

MASTER

Il Master fornisce le conoscenze pedagogiche e le competenze didattiche necessarie per attuare un efficace processo di insegnamento verso gli studenti che hanno speciali esigenze educative.

Il corso permette inoltre di aggiornarsi sulle normative vigenti in materia e, contestualmente, di acquisire nozioni circa le nuove tecnologie di supporto alla didattica speciale.

Gaia Lupattelli

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...