PER GLI INSEGNANTI L’AGGIORNAMENTO E’ SEMPRE PIU’ UNA PRIORITA’

Morale della favola: la parola d’ordine per gli insegnanti è aggiornarsi. Non è certo una novità ma quella che è un’esigenza normale diventa la risposta alle critiche che piovono da più parti sulla qualità dell’insegnamento.

A sollevare il problema in questi giorni sono i risultati dell’indagine Report ‘Fragilitalia’ incentrata sulla qualità sistema scolastico. Sia chiaro: la stragrande parte degli insegnanti non solo svolge in pieno la propria funzione ma spesso si tratta di impegnarsi anche più del dovuto, per fare fronte a carenze strutturali e problemi di ogni tipo. Resta il fatto che il quadro che emerge è tutt’altro che roseo. Quattro partecipanti su dieci avrebbero puntato il dito sui docenti, considerati in generale poco preparati e non motivati, quindi non adatti al ruolo che svolgono.

I RISULTATI DELL’INDAGINE

La nota lieta è che la valutazione media complessiva del sistema scolastico italiano arriva comunque alla sufficienza (con il voto 6,3).

“Le principali carenze della scuola – si legge nella sintesi del Report – vengono riscontrate nei programmi di studio obsoleti e troppo teorici (48%, con una punta del 52% nel Nord Est). Segue la scarsa motivazione dei docenti (45%, con 5 punti in meno), le carenze relative all’edilizia scolastica (44%, 3 punti in meno) e i limiti delle dotazioni tecnologiche. La scarsa preparazione dei docenti, che si colloca al 39%, in aumento di 3 punti rispetto alla rilevazione precedente”, mettendo quindi in discussione le modalità di reclutamento degli insegnanti in Italia.

Da quanto emerso per i promotori dell’indagine è chiara l’esigenza di andare a rivedere i programmi proposti a scuola (anche se da decenni sarebbe meglio parlare di “linee guida”) E della necessità di svecchiarli, per ancorarli più alle esigenze del mercato lavorativo.

MASTER E CORSI DI PERFEZIONAMENTO ECAMPUS

Ma la priorità resta l’aggiornamento della preparazione e il potenziamento delle conoscenze da parte degli insegnanti. Al di là delle materie di insegnamento, oggi chi insegna è chiamato ad affrontare anche le tante fragilità dei ragazzi e il numero crescente di difficoltà di apprendimento. L’impiego delle nuove tecnologie è un altro fattore che impone la necessità di essere aggiornati sui nuovi strumenti. Per tutte le varie esigenze l’università telematica eCampus ha una vasta offerta per acquisire le competenze attraverso master e corsi di perfezionamento, mai come oggi sempre più indispensabili per essere all’altezza del proprio compito.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...