Concorso scuola secondaria, requisiti e prove.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha pubblicato il decreto ministeriale n. 205 del 26 ottobre 2023 concernente la procedura concorsuale relativa alla scuola secondaria di primo e secondo grado. Pubblicati anche i programmi per ciascuna classe di concorso che sarà bandita e la tabella di valutazione titoli. Il bando è atteso entro la fine dell’anno.

DECRETO n. 205 del 26 ottobre 2023 [PDF]

TABELLA TITOLI [PDF]

Il bando

Se in possesso dei REQUISITI DI ACCESSO, si potrà scegliere una regione in cui la classe di concorso è bandita, nonché per le procedure di sostegno. Per la scuola secondaria si può concorrere per max quattro procedure: una classe di concorso della secondaria di primo grado, una classe di concorso della secondaria di II grado, sostegno primo grado + sostegno II grado.

Dalla pubblicazione del bando sul Portale Unico del Reclutamento ci saranno 30 giorni di tempo per la presentazione della domanda. La domanda sarà raggiungibile anche tramite Istanze online, dall’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive”. 

Nella domanda andrà comunicato l’avvenuto pagamento del contributo di segreteria, 10 euro per ogni procedura.

Inviata la domanda, i candidati riceveranno formale convocazione alla prova scritta tramite la pubblicazione degli elenchi nel sito dell’USR della regione destinataria della domanda.

Articoli recenti

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

Scuola, arriva il docente di italiano per gli alunni stranieri

L'insegnante affiancherà le classi in cui il 20% degli studenti ha importanti carenze nella nostra lingua  Un docente di supporto, "adeguatamente formato", nelle classi dove gli studenti di origini straniere con importanti carenze nella lingua siano uguali o superiori...

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

450 MILIONI PER LA SCUOLA DAL DECRETO COESIONE

Pioggia di milioni per le suole del Sud. È stato approvato nei giorni scorsi dal Parlamento il Decreto coesione, che vede confermati tutti i fondi previsti. Gli interventi riguarderanno il potenziamento delle infrastrutture, il rilancio  dell’istruzione tecnica e...