Aggiornamenti su Brexit e Programma Erasmus plus

Fonte: tecnicadellascuola.it – 18 dicembre 2020

Gli studenti britannici rischiano di perdere la possibilità di accedere al programma Erasmus+. E’ una delle conseguenze del mancato raggiungimento dell’accordo tra UE e Regno Unito sulla Brexit. Michel Barnier, il capo negoziatore Brexit dell’UE, ha annunciato infatti che le due parti non sono riuscite a concordare la continuazione della partecipazione al programma da parte della Gran Bretagna. I vicerettori delle università britanniche già a marzo avevano avvertito che perdere l’accesso al programma di scambio di istruzione superiore dell’Ue avrebbe creato un buco nell’economia del Regno Unito. Universities UK, il gruppo che rappresenta i leader universitari britannici, calcola che l’adesione all’Erasmus+ porta all’economia britannica 243 milioni di sterline all’anno, dopo aver sottratto i costi di adesione ai 420 milioni di sterline generati dagli studenti dell’UE che visitano il Regno Unito nell’ambito del programma. Più di 17.000 studenti britannici all’anno beneficiano attualmente del programma.

Abstract articolo di Carmelina Maurizio

Articoli recenti

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

APPRODA ALLA CAMERA LA RIFORMA DELL’ISTRUZIONE TECNICA SUPERIORE

Gli Istituti tecnologici superiori (ITS Academy) saranno presto realtà. Chi sarà in possesso del diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale potrà accedere a questo secondo percorso, finalizzato soprattutto all’inserimento nel mondo del lavoro. Al...

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

Didattica attiva: che cos’è la lezione euristica?

La lezione euristica è quell’approccio didattico basato sul mettere al centro del processo di apprendimento l’alunno che lavora ad una ricerca, un’indagine, dalla quale possa scaturire una scoperta, spesso estremamente empirica. Ed è tale scoperta, nata da un processo...

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

CONSIGLI DI ISTITUTO CONTRO LA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE

Non piace la Scuola di Alta Formazione e ora a scendere in campo contro il progetto sono interi collegi di docenti. E’ il caso degli insegnanti dell’Istituto Pesenti di Cascina (PI) – tanto per citare un esempio – che hanno preso carta e penna per fare conoscere...

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

30 CFU CHI LI DEVE ACQUISIRE?

Docenti precari accedono direttamente al concorso. La legge 76/2022, che contiene le nuove regole del reclutamento degli insegnanti, prevede delle misure ad hoc per i precari con 3 anni di servizio. Al comma 4 dell’articolo 5 della legge appena approvata, si legge...