Una situazione che il Comitato Tecnico Scientifico ha regolamentato in modo preciso è la fruizione dei servizi igienici.

Fonte: Orizzontescuola.it – 22 dicembre 2020

Una situazione che il Comitato Tecnico Scientifico ha regolamentato in modo preciso è la fruizione dei servizi igienici. Come ci si comporta quando si ha necessità di andare in bagno, nel rispetto delle regole di sicurezza a scuola, a contenimento della circolazione del virus da Covid-19? I servizi igienici sono dei punti di particolare criticità, ci informa il CTS. Se dotati di finestre, queste devono rimanere sempre aperte; se privi di finestre, gli estrattori d’aria devono rimanere sempre in funzione, per l’intero orario scolastico. Ovviamente anche quando si va al bagno bisognerà indossare la mascherina. Inoltre, in generale, le regole anti Coronavirus a scuola impongono che ogni qual volta si tocchino le maniglie delle porte (e quindi si vada in bagno e si ritorni in classe), è buona norma igienizzare la mani con gli appositi gel di cui la classe dovrebbe essere sempre rifornita.

Abstract articolo di Redazione

Articoli recenti

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

INSEGNANTI DI SOSTEGNO: E’ EMERGENZA

E’ sempre più emergenza per la carenza di insegnanti di sostegno. Al numero dei posti già scoperti si aggiungono ora quelli lasciati vuoti dai vincitori del concorso, che entro Natale dovranno raggiungere le nuove sedi assegnate. Alla luce di questa nuova tegola che...

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

I disturbi dello spettro autistico, come si può intervenire a scuola.

APPROFONDISCI LE TUE COMPETENZE CON IL MASTER SU L'AUTISMO L’autismo è un disturbo del neurosviluppo la cui origine è data dalla coesistenza di una predisposizione genetica e di fattori di rischio ambientali. Tale binomio provoca un’alterazione a livello sia cognitivo...

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEIVINCITORI DEL CONCORSO

NATALE SENZA INSEGNANTI PER GLI STUDENTI DEI
VINCITORI DEL CONCORSO

Natale amaro per 1400 insegnanti vincitori del recente concorso: dovranno infatti trasferirsi subito per ricoprire il nuovo incarico.La conseguenza è che saranno ben 80000 gli studenti che resteranno senza insegnante. Considerati i tempi per coprire le cattedre vuote,...