SULLA SCUOLA GOVERNO DA RECORD: TUTTI SCONTENTI

Sulla scuola il governo è riuscito a battere ogni record: sono tutti scontenti. Nella ridda di smentire, dietrofront, balletto delle percentuali è questo l’unico dato che possiamo dare per certo. Con le decisioni decretate nei giorni scorsi innanzitutto è tornato a infiammarsi il rapporto con le regioni. I dirigenti scolastici sono di nuovo in croce, alle prese con la missione impossibile di garantire i parametri di sicurezza. I familiari e gli studenti sono sul piede di guerra in tutto il paese. I precari hanno capito che una soluzione alla loro situazione, stante i contrasti dentro la maggioranza, è ormai da archiviare. I sindacati continuano inascoltati a lanciare l’allarme per la carenza di insegnanti a partire dal prossimo settembre. Quelle del governo sono decisioni si fa per dire, la puntualizzazione è doverosa, perché ogni giorno ce ne è una nuova e si può stare ormai certi che un provvedimento nato in un modo, si ritrovi a essere stravolto nel giro di qualche nottata. Mai dall’inizio della pandemia era comunque successo che quanto concordato con le regioni venisse poi totalmente disatteso in modo così clamoroso. Questa è l’accusa principale rivolta dai governatori all’esecutivo e, stando al balletto relativo alle percentuale degli studenti in classe, è difficile poter affermare che la realtà dei dati non dia loro ragione. Certo a seguire le vicende relative alla scuola non ci si annoia. Resta l’amaro in bocca a pensare che manca soltanto un mese alla fine dell’anno scolastico. Diciamolo: trattandosi di gestire soltanto qualche settimana, un bel po’ di beghette potevano essere evitate.

Alberto Barelli

Articoli recenti

STUDENTI BOCCIATI IN COMPETENZE DIGITALI

STUDENTI BOCCIATI IN COMPETENZE DIGITALI

Meno male che per i giovani studenti si parla di “nativi digitali”, perché con la testiera sembra proprio che se la cavino malino. A decretare una sonora bocciatura è Save the Children, che ha recentemente reso noto il risultato di una indagine tra gli adolescenti. Il...

Concorso scuola 2024: secondo bando in autunno

Concorso scuola 2024: secondo bando in autunno

L'attenzione di migliaia di aspiranti docenti è già rivolta al secondo concorso scuola 2024, il cui bando dovrebbe arrivare in autunno, al massimo entro ottobre.   Secondo Concorso scuola 2024: PNRR Il secondo Concorso a cattedra 2024 è, nello specifico, l’ultima...

DISCIPLINE LETTERARIE NUOVA A-12

DISCIPLINE LETTERARIE NUOVA A-12

Cos’è la classe di concorso A012 La Classe di Concorso A012 permette l’insegnamento delle discipline letterarie, all’interno delle scuole secondarie di I e II grado. La CdC A012, che accorpa le ex A-12 e A-22, è la nuova denominazione unica data...